Uno su quattro professionisti del settore tecnologico è pronto a lasciare il proprio lavoro, rivela un sondaggio

1 in 4 tech professionals ready to quit their job, survey reveals

Per un po’, prima che venti economici più freschi abbiano temperato le cose, la “Grande Resa” e la “rinuncia silenziosa” riflettevano le frustrazioni delle persone con le loro attuali situazioni lavorative. Tuttavia, questa febbre deve ancora spezzarsi tra i professionisti della tecnologia, con nuove ricerche che rivelano che un quarto dei professionisti IT sta considerando di lasciare il proprio lavoro nei prossimi sei mesi. Carichi di lavoro pesanti, stress e isolamento associati al lavoro da remoto sono da incolpare.

“Questo esodo di lavoratori IT potrebbe costare agli datori di lavoro statunitensi oltre 145 miliardi di dollari”, afferma il rapporto di Ivanti, basato su un sondaggio di 8.400 dirigenti, professionisti e impiegati d’ufficio. Aggiunge che i professionisti IT sono anche 1,4 volte più propensi a “rinunciare silenziosamente” rispetto ad altri lavoratori del sapere.

Inoltre: il 40% dei lavoratori dovrà acquisire nuove competenze nei prossimi tre anni a causa dell’IA, secondo uno studio di IBM

C’è anche questa inquietante scoperta: tra il quarto dei professionisti IT che stanno considerando di lasciare il proprio lavoro, il 31% riferisce che la loro salute mentale sta risentendo.

Gli autori del rapporto stimano anche che ci sia stato un aumento del 73% dei carichi di lavoro IT a causa del lavoro ibrido o da remoto, e almeno uno su quattro professionisti soffre di burnout. I professionisti IT sono anche 2,5 volte più propensi a lavorare più ore quando lavorano da remoto. Inoltre, il 23% dei lavoratori IT cita la perdita di collegamento con i colleghi, mentre solo il 17% degli impiegati d’ufficio cita questa perdita.

Tuttavia, nonostante queste sfide, la maggior parte dei professionisti IT (84%) desidera continuare a lavorare da remoto almeno parte del tempo.

Inoltre: questa truffa di fatturazione crittografata generata da IA mi ha quasi fregato, e sono un professionista della sicurezza

Cosa serve per garantire un ambiente di lavoro più positivo per molti lavoratori e professionisti della tecnologia stressati? Per loro parte, gli autori del rapporto indicano una “mancanza di risorse, strumenti e supporto”, rispetto a un risultato diretto del lavoro da remoto, che molti in realtà trovano vantaggioso.

I leader del settore in tutti i settori condividono le loro preoccupazioni e consigli su come lavorare con la tecnologia dell’informazione:

Continua a imparare

“Continuare a imparare è il mio miglior consiglio”, afferma Andrew Duncan, CEO e partner gestore di Infosys Consulting. “Nuove esperienze, sviluppo di nuove competenze e nuove opportunità di progetto sono sempre il miglior percorso per continuare a progredire. Trova un mentore che possa aiutarti tramite coaching e consulenza: questi veterani aziendali più navigati sono spesso un ottimo biglietto da visita per aprire nuove porte all’interno di un’azienda, soprattutto per i professionisti più giovani. Rendi visibile te stesso e promuovi te stesso: mostra alle persone i tuoi successi e risultati e il valore che hai creato in un progetto.”

Essere un giocatore di squadra

“Diventa di importanza critica per il successo della tua squadra”, afferma Zaven Nahapetyan, co-fondatore di Niche.club e ex responsabile dell’ingegneria presso Facebook. “Man mano che diventi più esperto, pensa alla tua squadra in termini più ampi: prima i tuoi colleghi immediati, poi la tua organizzazione. Comprendi quali risultati tu, la tua squadra e la tua organizzazione dovete ottenere. Non pensare al tuo lavoro come a un elenco di responsabilità, ma piuttosto come a un investimento da parte dell’azienda per raggiungere un obiettivo. Cerca di capire qual è quel obiettivo e fai tutto il possibile per contribuire al suo raggiungimento.”

Inoltre: 5 modi per migliorare le tue competenze e aumentare le opportunità di carriera

Concentrati sull’immagine generale

“Gli attuali professionisti della tecnologia dovrebbero guardare oltre il loro ruolo attuale all’interno dell’organizzazione, per pensare più ampiamente alle sfide attuali dell’intero settore”, afferma Ben Smith, CTO di NetWitness. “Internamente, dovrebbero cercare opportunità e strumenti di formazione disponibili per ampliare le loro competenze e avere successo nel loro ruolo. I manager dovrebbero conoscere i due o tre obiettivi principali di ciascuno dei loro dipendenti, in particolare quelli obiettivi che possono trasferirsi dal mondo professionale a quello personale. Più un manager si rende conto che non può avere successo gestendo ogni dipendente in modo identico, più forte sarà la sua metrica di ritenzione, che si tratti di sicurezza informatica o di qualsiasi altro settore.”

Passare dalla tecnologia concentrata al business concentrato

“Un professionista del settore tecnologico che dimostri come i costi possano essere compensati attraverso le attività IT invece di semplicemente delineare i costi di un progetto è più probabile che venga assunto o mantenuto”, afferma Jeff Williams, VP del servizio enterprise e HRO per Paychex. “Sviluppa la capacità di comunicare chiaramente e parlare il linguaggio dei dirigenti aziendali e degli investitori per posizionarti come un driver aziendale e un asset indispensabile. Sii uno studente della tua azienda. Conosci il conto economico, il bilancio, la tua concorrenza e il tuo ambiente operativo. Vai in posti che ti differenziano, la tua conoscenza e il tuo potenziale di crescita. Per costruire una strada verso posizioni più senior, devi dimostrare una comprensione del settore in cui operi e del ruolo che la tecnologia svolge. Le persone che comprendono il loro ambiente operativo e il ruolo della tecnologia tendono ad attirare l’attenzione.”