Come smettere di piangere quando gli adulti mi criticano

Mi sembra che tu sappia esattamente cosa ti sta succedendo. L’esperienza con tuo padre ha perfettamente senso. Hai identificato ciò che chiamano in Primal Integration Therapy un “grilletto”. Quella critica iniziale e degradante era traumatica. Non credo ci siano soluzioni rapide, poiché queste lesioni alla nostra psiche possono essere piuttosto profonde. Ma, non sono perso per alcuni pensieri su questo; quindi, eccoli qui.

  • Perdonare tuo padre è probabilmente un punto di partenza. La maggior parte degli umani, a mio parere, cresce affrontando le sfide incontrate su di loro dalle carenze dei loro genitori. C’è anche un rivestimento d’argento per quasi tutte queste sfide. Trovarlo sarà una buona cosa per te. Quello potrebbe essere semplicemente sapere come NON allevare i propri figli (mia cognata è diventata una madre meravigliosa in parte da una tale lezione).
  • Questo potrebbe essere il tema stanco di questo scrittore … tuttavia, trovare il tuo valore intrinseco attraverso un percorso piuttosto mistico è molto soddisfacente. Una volta che trovi la tua connessione con il divino nel profondo di te stesso, la guarigione di tali ferite è resa tanto più permanente e dolce. Ci sono molti grandi mistici là fuori. Uno nuovo sulla scena, Richard Rohr, ha scritto un libro meraviglioso, The Immortal Diamond. Potresti controllare.
  • La terapia di integrazione primaria sarebbe d’aiuto, pensate. È meglio farlo con un tale terapeuta, ma sono costosi o difficili da trovare. Potresti leggere su di esso, quindi trovare un posto tranquillo dove poter fare tutto il rumore che vuoi e scatenare la rabbia in profondità battendo la merda di un cuscino con un batuffolo di plastica o un qualche modo di uscire dalla rabbia dentro . Sono piuttosto riluttante a suggerire quest’ultima cosa, ma non conosco nemmeno la tua situazione, la tua età, la tua capacità di trarre qualche beneficio da un esercizio del genere, ecc. Ma, se ti senti a tuo agio ….
  • Pensa di parlare con tuo padre, dopo aver fatto un po ‘di lavoro perdonandolo. Non farcene per il suo torto, ma per la tua strada e il tuo progresso. Ascoltare quello che potresti dover dire probabilmente non sarà facile per lui, in realtà molto doloroso. Quindi, se fai una cosa del genere, pensa in anticipo se hai il perdono e l’amore nel tuo cuore per farcela con ENTRAMBI dentro di te. Se puoi e fai, la vita potrebbe aprirti a te in modi che non avresti mai pensato possibile. Non piangere quando criticato sarà solo una piccola benedizione per il tuo viaggio.

Buona fortuna e tanto amore per la tua strada, raggio

Non sei una cattiva persona. Non fai tutto sbagliato. Sei una persona meravigliosa. Sei unico perché sei … beh tu. I pensieri negativi devono andare; sono false, inutili e non ti riflettono.

Invece leggi questo e costruisci affermazioni sull’amare te stesso, proprio come sei:

Impara questo mantra: io amo me stesso non importa cosa. Sono una brava persona. Sono stato creato per essere buono e per questo sono grato e posso amare e accettarmi liberamente.

Vi ho dato abbastanza idee per voi per creare diverse affermazioni che possono sostituire quei pensieri negativi e offensivi che non sono vere.

Liberati di loro immediatamente e inizia a vivere la vita che dovevi vivere. Non perfetto, proprio come il resto di noi, ma facendo del tuo meglio ogni singolo giorno. E amarti.

Questo è tutto. Questo è tutto ciò che chiunque di noi può fare.

In bocca al lupo. E ti auguro tanto e tanto amore.

Sei stato danneggiato dalla tua educazione da un genitore che è ancora più danneggiato dalla sua educazione. Non puoi sistemarlo da solo. Avrai bisogno di un po ‘di terapia.

Suppongo che tu sia al liceo. Se hai un consulente di orientamento, vai da lui o da lei e fai sapere loro che hai bisogno di aiuto. Probabilmente non sarà una grande sorpresa per le persone della tua scuola che c’è un problema.

Hai bisogno di un adulto che ti supporti a casa – se tua madre non lo farà, forse uno zio o una zia di cui ti puoi fidare?

Mi dispiace che tu stia attraversando questo. È sbagliato per un genitore trattare il loro bambino in questo modo. Sei un bambino, dovresti fare degli errori. Questo è il tuo lavoro. È una parte dell’apprendimento essere un adulto.

In bocca al lupo.

Ho intenzione di rispondere a questa domanda dal punto di vista di qualcuno che ha un vero problema con il pianto nei momenti in cui davvero preferirei non farlo. Ho pianto di fronte a capi, altri significativi, lievi conoscenti, genitori di amici, eccetera. Piango quando ricevo buone notizie e piango quando ricevo cattive notizie. Piango quando sono felice e piango quando sono triste, e piango quando vedo video di improbabili amicizie animali su BuzzFeed, e la lista potrebbe continuare all’infinito. Non mi rende una persona cattiva, sono solo sensibile. Ho pianto leggendo la tua domanda!

Ho quasi quarant’anni e mentre ho un sacco di strategie per far fronte alla mia personalità emotiva, a volte ancora mi affatico. Penso che molte persone trovino piuttosto facile non piangere, e penso che quelle persone fortunate che non hanno questa tendenza non capiscano davvero quanto possa essere doloroso e umiliante per chi lo possiede!

Detto questo, non ho dovuto indurire o sviluppare una pelle più spessa (che alcune persone mi consigliavano di fare, e che molte persone probabilmente ti consiglieranno di fare anche tu), e non c’è nulla di “sbagliato” con me e non c’è non c’è niente di sbagliato in te Puoi essere una persona sensibile, emotiva e far fronte bene al mondo. Permettetemi di condividere con voi due piccoli trucchetti che mi hanno aiutato:

Il primo è la pratica della meditazione. Puoi trovare un corso vicino a te o apprenderlo dai libri. Mindfulness in Plain English di Henepola Gunaratana è un libro che mi ha aiutato, e il mio altro preferito è Real Happiness di Sharon Salzberg. Non entrerò nei dettagli più dettagliati qui, poiché la meditazione non è per tutti, ma mi ha davvero aiutato a iniziare a mantenere le mie emozioni su una scala più uniforme. Puoi trovare quella frazione di secondo tra il notare una circostanza e reagire ad essa, e mettere una piccola distanza tra te e l’intensità dei tuoi sentimenti.

Il secondo è che ho un foglio di calcolo nel mio computer in cui rintraccio il mio bilancio familiare e ho scoperto per caso (leggendo un libro triste a mia figlia) che immaginare il foglio di calcolo nella mia mente mi impedisce di piangere quando nient’altro lo farà. Non sono del tutto sicuro del perché, ma penso che lo stato mentale in cui mi trovo quando aggiorno i dettagli del mio debito, dei risparmi, delle tasse trimestrali e così via sia solo così sobrio, annoiato e privo di emozioni, che sia solo un terzo stato totale , completamente separato da felice o triste. Quindi forse nella tua vita puoi trovare qualcosa che può funzionare allo stesso modo – un posto neutrale in cui puoi mentalmente andare, per tenersi in una posizione neutrale finché non riesci a gestire le tue emozioni in un posto che ti sembra più sicuro.

In bocca al lupo!!

Beh, non sono sicuro di quanti anni sei così triste da essere criticato. Sono stato spesso criticato dai miei genitori. È un’esperienza molto dolorosa. Ricorda solo l’unica persona di cui hai bisogno per la validazione da te stesso. Non permettere a nessun’altra persona di crescere o di non stimare il tuo valore e valore per te. Sei una brava persona e tutto andrà bene. Va bene essere sensibile, ma ricorda che solo tu puoi definirti. Nessun altro.

Riconosci che hai una scelta. Fermati attivamente dal viaggiare sulla stessa linea ferroviaria emotiva che hai insegnato prima nella tua vita. Questo dipende dal controllo degli impulsi. Guarda Mindfulness. Può essere usato come uno strumento per superare questo tipo di problema. Anche gli psicologi possono aiutare. Spesso usano strumenti di consapevolezza per aiutarti se non puoi aiutare te stesso.

Inizia a decidere quali sono le tue emozioni, smetti di preoccuparti di ciò che pensano e sii felice con ciò che hai messo fuori se sai che hai fatto del tuo meglio. Se non hai fatto del tuo meglio, allora probabilmente meriti delle critiche. Tutto sommato, non importa ciò che dicono o pensano.

Sviluppa un lato difficile della tua personalità, metti un muro in modo che quando sei criticato lo lasci andare in un orecchio e fuori l’altro a meno che tu non sappia che hanno ragione e che è qualcosa che devi cambiare su te stesso.