Sono bipolare Come posso mantenere amici e farne di nuovi?

Non scrivo “bipolare” sulla fronte, ma con persone che diventano cari amici, sono onesto e aperto a riguardo. Conoscenti in cui scopro una vena di giudizio non diventano miei amici. Un vero amico non ha intenzione di giudicarti, avere paura di te, diffidare di te, amarti di meno, o soffermarti eccessivamente sul tuo stato mentale. Mi piacciono i miei amici per sapere dei miei possibili sbalzi d’umore in modo che possano capirmi meglio.

Se ti è stato diagnosticato un bipolare, rimani sulle medicine e parla con un terapista se puoi. Parlare con un terapeuta è molto diverso dal parlare con uno psichiatra. Ci sono modi per imparare a gestire internamente le tue emozioni che sono, per me, almeno utili quanto le medicine.

Mi è stato diagnosticato dieci anni fa. Dopo aver trovato la giusta combinazione di farmaci e aver attraversato la terapia e la meditazione, ho imparato come gestire le mie emozioni e condurre una vita per lo più felice. Quelli di noi che sono bipolari non sono poi così diversi da tutti gli altri. Abbiamo vittorie e sconfitte simili, le nostre sono solo più intense.

Il modo migliore per scoprire se puoi fidarti dei tuoi amici è di fidarti prima di loro. Impara attraverso la fede, non la paura.

Potrebbe essere più facile fare nuove amicizie che tenere quelle vecchie. Ho perso tutti i miei vecchi amici che mi conoscevano prima di ammalarmi. Parte di questo è la mia vergogna per le cose che ho fatto mentre ero malato. In parte è frustrante perché non credo che possano capirmi di più. In parte è che non hanno davvero provato molto duramente. Quando mi sono ammalato, non ho sentito nessuno di loro per circa due anni. A quanto pare hanno pensato che non volevo parlare con loro e non mi avrebbero dato fastidio.

Penso che se vuoi mantenere vecchi amici, probabilmente devi essere clemente. Perdona loro per non aver capito. Perdona loro per non essere di supporto quando non puoi fare nulla. Perdona loro per essere incazzato quando sei un suicida. Non penso che sia molto saggio aspettarsi molto da persone che non sanno nulla del disturbo bipolare.

Ho trovato molto più facile fare nuove amicizie. Li trovo nei miei gruppi di supporto. Sono in una varietà di gruppi di supporto – alcuni per bipolare e alcuni gruppi di 12 step di vario genere. Trovo questi utili anche se non sono dipendente da nessuna sostanza.

Pian piano sto costruendo un’intera serie di amici che sono diversi dai precedenti. Ho perso molto. È un po ‘come morire e rinascere. Sono ancora in lutto per la mia vecchia vita, ma sono fiducioso per il mio nuovo.

A seconda di quale scuola frequenterai, potresti o non dirlo alla tua situazione. Penso che i giovani comprendano spesso le persone anziane, ma possono anche non essere molto ricettivi nei confronti di persone diverse. Penso che sia saggio scegliere e scegliere chi vuoi dire. Non far sapere alla gente finché non li conosci abbastanza bene.

Se sei un qualche tipo di attivista politico, allora la decisione di dirlo potrebbe essere più facile. È importante che le persone con malattie mentali escano e si identificano, come hanno fatto gli omosessuali negli ultimi trenta o quarant’anni. Se le persone sanno che siamo ovunque, potrebbero diventare più accettabili. Ci vuole molta forza per essere un attivista quando è in gioco la tua stessa vita, quindi non lo farei se non ne sei capace. Tuttavia, se è qualcosa che pensi di poter fare, potrebbe essere un buon passo.

In bocca al lupo.

Sto scrivendo dall’altra parte, non sono bipolare ma ho e ho avuto amici che lo sono. Penso che dovresti dire alle persone se hanno bisogno di sapere. Se fai del male a qualcuno e questo sta interferendo nella tua relazione e apprezzi la loro amicizia, allora potresti volerli dire.

Gli amici che ho ancora che sono bipolari hanno fatto 2 cose per mantenere i loro amici e ha più o meno lavorato. 1. Stanno a casa o stanno lontani dalle persone o hanno un contatto limitato il più possibile quando si trovano in difficoltà: quando vogliono far saltare in aria le persone. 2. Hanno speso una quantità eccessiva di tempo ed energia per imparare a controllare le loro azioni, il loro comportamento e la lingua quando si arrabbiano al ribasso. Cercano di andarsene per il momento.

Questa è solo un’osservazione che può aiutare.

I veri amici non ti giudicheranno per essere bipolari. Non ti preoccupare Sii amichevole con tutti.

Personalmente mi piace essere trasparente con i miei amici, quindi puoi dirglielo se vuoi. Ma non devi assolutamente farlo se sei a disagio.

Sì, le persone del 2015 sono molto di più eccetto su disordini, omosessuali e razza. Non credo che essere bipolare possa infastidire nessuno, se mai avranno più comprensione per le tue azioni, non aver paura o lasciare che questo disturbo ti trattieni, abbracciala e cerca di andare avanti nella vita … Buona fortuna

Se non sei stato formalmente diagnosticato, è meglio farlo o non dire alla gente qualcosa che non sai per certo. È vero che i buoni amici potrebbero capire, ma ci sono un sacco di stigma e reazioni negative anche da quelli più vicini a noi. Non tutti comprendono la malattia mentale. Sembra che tu non abbia una buona idea su di esso. Il bipolare è una malattia che altera molto la vita e può essere estremamente debilitante.

Sei stato diagnosticato medico e formalmente? Altrimenti, anche tu non lo sai.