4 caratteristiche chiave che l’iPhone 15 Pro ancora non ha

4 caratteristiche mancanti nell'iPhone 15 Pro

L’iPhone 15 Pro all’Apple Event del 12 settembre 2023

Tutti i modelli di iPhone 15 sono stati ufficialmente annunciati, le loro caratteristiche svelate, e ho avuto l’opportunità di provarli tutti al teatro Steve Jobs martedì. I modelli standard di iPhone 15 sono stati più impressionanti del previsto – tranne per i colori pastello – e mi è piaciuta molto la sensazione più leggera, più sottile e più tattile dei modelli Pro in titanio.

I due telefoni Pro hanno anche portato entusiasmanti aggiornamenti con il pulsante Action, le nuove superpotenze USB 3 e l’obiettivo della telecamera “tetraprism” nel Pro Max. Ma l’iPhone 15 Pro e 15 Pro Max di quest’anno non hanno soddisfatto su tutto. Per un dispositivo di livello Pro che costa così tanto, ci sono ancora alcune cose su cui Apple potrebbe apportare miglioramenti chiave.

Inoltre: Prove pratiche di iPhone 15 Pro: ho trovato molte ragioni per fare l’upgrade e una per aspettare fino all’anno prossimo

1.) Durata della batteria più lunga

Come ho già menzionato nelle mie prime impressioni dell’iPhone 15 Pro, la più grande delusione per i telefoni Pro di quest’anno è che Apple non ha utilizzato le capacità aggiuntive del nuovo chip A17 Pro per aumentare la durata della batteria. Invece, ha impiegato tutta l’energia extra del chip A17 Pro per potenziare ulteriormente le funzionalità di gioco, rendere i trasferimenti di file 20 volte più veloci con USB-C e migliorare ulteriormente l’apprendimento automatico avanzato per la fotografia e il video.

Sono sicuro che molti utenti beneficeranno di queste funzionalità, ma ancora di più trarrebbero vantaggio da una durata della batteria più lunga. L’iPhone 14 Pro e Pro Max in genere riescono a durare un giorno con un uso leggero o medio senza bisogno di ricarica. Tuttavia, molti utenti hanno riscontrato problemi intermittenti di durata della batteria dell’iPhone 14 Pro. E anche l’iPhone 14 Pro Max a malapena riesce a durare un’intera giornata se si passa molto tempo a scattare foto, inviarle per messaggio a amici e familiari e caricarne alcune sui social media – come fanno molte persone nel loro tempo libero.

Un miglioramento della durata della batteria non è mai una funzionalità molto appariscente in una presentazione, ma è la caratteristica numero uno che Apple potrebbe implementare per rendere i suoi telefoni Pro migliori da utilizzare ogni giorno – e più competitivi con i migliori dispositivi Android.

Inoltre: iPhone 15 Pro vs. iPhone 14 Pro: quale modello è meglio acquistare?

2.) Touch ID sul pulsante di accensione

Un’altra delle migliori funzionalità che Apple potrebbe aggiungere ai suoi telefoni Pro è integrare uno scanner di impronte digitali Touch ID sul pulsante di accensione – proprio come quello che ha già sull’iPad Air (5ª generazione). Non sto chiedendo un sensore di impronte digitali ultrasonico sotto lo schermo come l’eccellente sensore presente sul Samsung Galaxy S23.

Non sto neanche chiedendo ad Apple di sostituire Face ID e tornare a Touch ID. Dacci entrambi, perché ci sono momenti in cui Face ID ancora non funziona bene – quando si indossano occhiali, occhiali da sole, un cappello, una mascherina per il viso, o si tiene il telefono in un angolo non facile da scannerizzare per Face ID. Avere Touch ID in quei momenti e in altri renderebbe l’iPhone estremamente più facile da usare.

Questo aumenterebbe anche la sicurezza, perché Apple potrebbe offrire un’opzione nelle Impostazioni per richiedere sia Face ID che Touch ID, il che darebbe all’iPhone – e potenzialmente agli sviluppatori di app di terze parti – l’opzione di rendere i login più sicuri su questo dispositivo rispetto a qualsiasi altro dispositivo sul mercato.

Inoltre: Prove pratiche di Apple iPhone 15: le nuove funzionalità non mi hanno fatto desiderare nessun modello Pro

3.) Obiettivo zoom 10x

Sì, l’iPhone 15 Pro Max ha aggiunto una telecamera tetraprisma con obiettivo zoom 5x quest’anno e una lunghezza focale equivalente a 120mm. Questa è la risposta di Apple all’obiettivo periscopio “space zoom” di Samsung lanciato nel 2020 sul Galaxy S20 Ultra e migliorato gradualmente ogni anno successivo nel S21 Ultra, S22 Ultra e S23 Ultra.

La grande differenza tra il tetraprisma di Apple e il periscopio di Samsung è che Samsung riesce ancora a raggiungere il doppio della distanza a 10x. Non vedo l’ora di provare il nuovo obiettivo teleobiettivo 5x di Apple nei prossimi mesi in molte situazioni diverse – specialmente abbinato al software di elaborazione delle foto eccellente di Apple e agli algoritmi di apprendimento automatico – e ho fiducia che sarà in grado di scattare foto di alta qualità mai prima possibili su un iPhone. Tuttavia, è probabile che abbia un divario abbastanza grande per ottenere tutti i fantastici scatti tra 5x e 10x che si possono ottenere sul telefono di punta di Samsung.

Inoltre: Da tasca a professionale: come l’iPhone 15 Pro Max sfida le fotocamere senza specchio

4.) Una custodia migliore di Apple

All’evento Apple ho provato le nuove custodie in FineWoven che Apple sta lanciando quest’anno per sostituire le sue popolari – ma meno ecologiche – custodie in pelle e devo ammettere che non mi sono piaciute l’aspetto e la sensazione del FineWoven. Sembravano una scadente imitazione della camoscio. Ovviamente, non sono economiche a $59 e sono sicuro che il team dei materiali di Apple abbia fatto molto lavoro creativo per realizzare una custodia fatta dal 68% di materiali riciclati post-consumo. E ammiro sicuramente gli obiettivi di neutralità carbonica e sostenibilità di Apple.

Tuttavia, le nuove custodie semplicemente non mi sono sembrate ottime in mano. Capisco che sia un’opinione soggettiva, e la mia compagna di squadra di ENBLE, Kerry Wan, ha provato le nuove custodie ed ha avuto una reazione opposta mentre le stavamo testando nel teatro Steve Jobs.

Il mio problema con le custodie non riguarda solo i materiali. In generale, le custodie per iPhone di Apple sono troppo ingombranti e nascondono il design complessivo dell’iPhone. Preferirei molto di più che Apple si ispirasse alle famose – o infami – custodie bumper dell’iPhone 4 che semplicemente proteggono i bordi del telefono lasciando la parte posteriore aperta in modo da poter vedere il design completo. Questo rende anche il telefono più leggero e sottile da tenere in mano e più facile da infilare in tasca o in borsa. E, protegge ancora il vetro anteriore da rotture e i bordi da ammaccature quando lo si lascia cadere. La sfida che un bumper potrebbe avere con un iPhone moderno è proteggere le lenti della fotocamera, ma potrebbe essere abbastanza facile aggiungere un rialzo nell’angolo intorno alle lenti.

Nelle nuove custodie FineWoven, la parte posteriore e i bordi sono fatti di materiali diversi e hanno una sensazione diversa. Ho preferito i bordi rispetto alla parte posteriore. Se Apple semplicemente realizzasse un bumper con i bordi in FineWoven, penso che sarebbe una custodia molto migliore.

La custodia blu FineWoven che sostituisce la pelle per aiutare Apple a raggiungere i suoi obiettivi di sostenibilità