Ho usato iOS 17 per mesi. Queste 4 nuove cose sono le migliori | ENBLE

4 migliori nuove funzionalità di iOS 17 | ENBLE

Focus su iOS 17 Prakhar Khanna / ENBLE

Il lancio di iOS 17 è ufficiale e rinfresca l’esperienza software sugli iPhone risalenti fino all’iPhone XR. Ho testato iOS 17 sul mio iPhone 14 Pro fin dal primo beta pubblico, rischiando una durata della batteria poco affidabile e piccoli scatti casuali in tutto il sistema.

Fino ad ora, ho notato che iOS 17 non porta cambiamenti drastici in tutto l’interfaccia utente, ma introduce una vasta gamma di nuove funzionalità che si concentrano sul lato pratico delle cose. Con iOS 17, Apple ha prestato particolare attenzione ad aggiunte di funzionalità apparentemente minori, ma significative.

Ecco una breve panoramica delle aree cruciali in cui iOS 17 si distingue davvero per rendere la vita più facile.

AirDrop è più sicuro e migliore

Newsroom / Apple

Apple ha apportato alcune interessanti modifiche ad AirDrop e alla sua architettura di base con iOS 17. Durante il trasferimento dei dati tra due dispositivi, se il mittente con l’iPhone si allontana, il trasferimento continuerà tramite Internet. Inoltre, c’è NameDrop, che consente di condividere i dettagli dei contatti semplicemente avvicinando due iPhone (o un iPhone e un Apple Watch) l’uno all’altro.

Allo stesso modo, è possibile avviare una sessione SharePlay per la riproduzione multimediale semplicemente avvicinando due dispositivi compatibili. Ma il miglioramento più significativo di AirDrop è che Apple lo ha inserito nei suoi protocolli di sicurezza dei contenuti. In poche parole, uno sconosciuto o un malintenzionato non potrà più inviare un’immagine indecente al tuo telefono tramite AirDrop in modo sconsiderato.

Questo è in realtà un vecchio problema di “cyber flashing”. Alla fine dello scorso anno, un pilota di Southwest Airlines ha avvertito i passeggeri indisciplinati che se non smettevano di inviare immagini indecenti ai compagni di viaggio tramite AirDrop, l’aereo sarebbe stato riportato al punto di partenza senza decollare.

In un rapporto del 2019, ABC News ha rilevato che l’invio di materiale pornografico ed esplicito tramite AirDrop era diventato un vero fastidio nelle istituzioni educative. All’inizio di quest’anno, a maggio, la polizia di Tulsa ha arrestato un uomo per aver condiviso foto nude di sé stesso non consensualmente con sconosciuti tramite AirDrop.

Fortunatamente, Apple ha aggiunto una nuova opzione di filtraggio dei contenuti espliciti in iOS che analizza foto e video alla ricerca di nudità. Una volta rilevato materiale inappropriato, lo sfoca automaticamente con un avviso appropriato. La finestra di allegati delle immagini offre anche un’opzione per bloccare il mittente e un altro strumento per cercare il supporto appropriato.

Apple chiama questa funzione “Avviso contenuti sensibili” ed è possibile abilitarla seguendo questo percorso: Impostazioni > Privacy e sicurezza > Avviso contenuti sensibili. Interessante notare che questa funzione copre anche i contenuti condivisi in Messaggi, Contatti, FaceTime e Messaggi video. Tuttavia, è importante tenere presente che questa non è la stessa cosa delle funzionalità di sicurezza delle comunicazioni, che sono principalmente volte a proteggere i bambini.

Safari diventa più comodo

Safari non è il mio browser preferito, nonostante io viva immerso nell’ecosistema Apple. Ma finalmente ha aggiunto alcune funzionalità che mi hanno fatto ripensare alla mia preferenza per Chrome su mobile. La prima è la possibilità di creare profili utente.

Nadeem Sarwar / ENBLE

Sono un accumulatore di schede senza vergogna, ma le cose diventano rapidamente caotiche quando apro la griglia delle schede, cercando invano quella scheda con un articolo che voglio leggere. Fortunatamente, con l’arrivo dei profili in Safari con iOS 17, posso tenere separate in modo ordinato le mie schede di ricerca, notizie e intrattenimento in uno slot separato.

Oltre alla creazione di profili multipli, è possibile assegnare loro un’iconografia identificabile e un codice colore adatto che funge da tema di sfondo per ciascun profilo di navigazione, in modo da non confondersi. Per maggiore comodità, la cronologia, le estensioni, i cookie delle schede, i preferiti e i cookie vengono conservati separatamente per ciascun profilo.

Per chi come me si ritrova spesso nella sezione della cronologia per recuperare un gruppo di schede eliminato accidentalmente, ricordare il profilo utente attivo semplifica molto il compito. Parlando di cronologia, se sei tra le persone che mantengono una lista di lettura online – e tendi a dimenticartene – puoi aggiungere la tua lista di lettura di Safari direttamente alla tua schermata Home.

Un’altra interessante novità è che Safari può ora rilevare automaticamente i codici di verifica monouso che arrivano tramite email. La prossima volta che ti trovi su una pagina di password monouso (OTP) su Safari, il browser mostrerà il codice e lo inserirà automaticamente nel campo di auto-compilazione. Finora, questa comodità era limitata ai codici OTP che arrivano nell’app Messaggi.

Infine, Apple sta mettendo le schede in incognito su Safari dietro un livello di autenticazione biometrica. Questa funzione è già disponibile su Chrome, ma è bello vedere che Safari si sta finalmente aggiornando. La prossima volta che apri una scheda in incognito minimizzata su Safari, il browser di Apple richiederà la verifica di Face ID o Touch ID prima che tu possa vedere il contenuto della pagina.

Chiamare è divertente

Nadeem Sarwar / ENBLE

La prima nuova funzionalità che ho testato quando è arrivata nella versione beta di iOS 17 sono i Poster dei Contatti. È essenzialmente un poster a schermo intero che funge da cartolina dei tuoi contatti. Ciò significa che può essere una tela divertente per mostrare il tuo lato migliore o il tuo lato buffo ai tuoi contatti.

Ma non è solo il lato divertente che Apple ha preso in considerazione. Puoi scegliere come condividere il tuo Poster dei Contatti e chi non può vederlo. Una volta impostato e con i controlli sulla privacy, vedrai una bellissima schermata chiamante, anche quando il telefono è bloccato.

Sul lato della comodità, Apple vuole reinventare la temuta segreteria telefonica. Non mi piacciono le segreterie telefoniche. Molte persone nel mio cerchio la pensano allo stesso modo. Per tenere il passo con le preferenze di una generazione che preferisce guardare le cose anziché leggerle o ascoltarle, ora puoi registrare un breve video e inviarlo nella segreteria telefonica del destinatario.

  • 1. Registrazione di video per chiamate FaceTime perse
  • 2. Un messaggio video per una chiamata FaceTime persa su Apple Watch

Ecco la parte migliore. Se hai un Apple Watch con watchOS 10, puoi vedere quel video direttamente sul tuo smartwatch. Sul lato dell’accessibilità, le segreterie telefoniche audio sono ora accompagnate da trascrizioni di testo in modo che tu possa leggere ciò che l’altra persona vuole dire anche se al momento non sei in grado di ascoltarlo.

Puoi persino interagire con Siri e utilizzare la funzione di Live Speech durante le chiamate FaceTime. E se desideri uno schermo enorme per le videochiamate, ecco, FaceTime ha anche ottenuto il supporto per la trasmissione su un Apple TV 4K. Per motivi di sicurezza, iOS 17 introduce anche un’opzione per rifiutare automaticamente le chiamate FaceTime da numeri non salvati nella tua rubrica dei contatti.

La ricerca diventa più intelligente

Spotlight è il cuore della ricerca sul dispositivo per il tuo iPhone. Con iOS 17, va più in profondità. Quando cerchi un’app su Spotlight, non solo suggerisce l’icona dell’app, ma ti mostra anche la funzione più utilizzata in quell’app. Apple la chiama shortcut dell’app, il che ha senso.

Nadeem Sarwar / ENBLE

Ad esempio, se cerchi Messaggi, Spotlight ti mostra le ultime conversazioni nell’app Messaggi predefinita. Poi va un passo avanti mostrandoti gli strumenti correlati all’app Messaggi nella sezione Impostazioni. Se cerchi foto, ottieni l’opzione di accedere direttamente alla tua cartella Preferiti, tra le altre scorciatoie scelte in modo intelligente.

Ma come ho già detto, il sistema di ricerca ora va davvero in profondità. Ad esempio, se cerchi la parola “gatto” nel campo di ricerca dell’app Foto, vedrai tutte le foto e i video che raffigurano un gatto. Infatti, nei video selezionati, vedrai tutti i punti in cui appare un gatto chiaramente contrassegnati con etichette blu sulla linea del tempo.

Se stai cercando un determinato controllo, ma non riesci a trovarlo nell’app Impostazioni, Spotlight offre una scorciatoia diretta. Quindi, diciamo che non sei sicuro se le impostazioni della modalità scura si trovano nella sezione Display o Batteria. Basta digitare “modalità scura” nel campo di ricerca di Spotlight e vedrai la scorciatoia a un clic per interagire con la funzione.

Allo stesso modo, se inserisci il nome di un conoscente, otterrai scorciatoie relative alla comunicazione con quella persona attraverso diverse app. Ad esempio, se digito il nome del mio collega Tushar nella ricerca di Spotlight, vedo controlli rapidi per chiamate, messaggi, FaceTime, email e app di collaborazione di terze parti come Trello. In poche parole, Spotlight sta realmente prendendo forma come un sistema di ricerca sul dispositivo più intelligente e significativo con l’arrivo di iOS 17.

I vantaggi di un sistema di ricerca migliore si estendono anche all’app Messaggi. Ora ti permette di perfezionare la tua ricerca utilizzando più parole chiave e filtri. Ad esempio, puoi combinare il nome di una persona, una parola chiave di testo e il tipo di file (URL, foto, ecc.) per trovare rapidamente quello che stai cercando.