5 modi per salire di livello e diventare un manager

5 modi per diventare manager

“Un buon leadership consiste nel saper ascoltare, avere empatia e mettersi nei panni degli altri.”

Essere di successo sul lavoro significa mostrare i propri talenti. Man mano che acquisisci esperienza, noterai che le persone iniziano a darti più responsabilità. E quando ciò accade, potresti pensare di essere in grado di guidare gli altri. Ma se questo è il caso, come puoi fare un passo avanti e dimostrare al capo di essere pronto a diventare un manager? Cinque dirigenti ci danno i loro migliori consigli.

1. Prendi un rischio

Carter Cousineau, vice presidente di data e model governance presso Thomson Reuters, afferma che i professionisti devono riconoscere che ci sono molti modi diversi per sviluppare una carriera, e questo include assumere una posizione di gestione.

Inoltre: Uno su quattro professionisti del settore tecnologico è pronto a lasciare il proprio lavoro, rivela un sondaggio

“Non è necessario crescere fino a diventare un leader delle persone”, dice. “Penso sia importante creare un ambiente in cui puoi esplorare se assumere una posizione di gestione è la strada giusta per te.”

Cousineau suggerisce che un modo per esplorare il tuo potenziale di leadership è gestire degli stagisti e vedere se è qualcosa che ti piace fare.

Se hai dei dubbi, Cousineau afferma che il messaggio chiave è prendere un rischio: mettiti in una nuova posizione e raccoglierai i frutti.

“Sarei sempre incoraggiare ogni membro del team – se si sentono a proprio agio nel proprio ruolo – a fare qualcosa di un po’ impegnativo che li faccia sentire un po’ di disagio, il che significa che stanno continuando a crescere nella loro carriera, che si tratti o meno di essere un leader delle persone”, dice.

Inoltre: Allerta leadership: la polvere non si depositerà mai e l’intelligenza artificiale generativa può aiutare

“Quindi, non mi tirerei mai indietro. Alla fine, andare in una posizione di gestione comporta un grande cambiamento. Alcune persone sanno fin dall’inizio che non fa per loro – e va bene così.”

2. Segui il tuo impulso interiore

Kavin Mistry, responsabile del marketing digitale e della personalizzazione presso TSB Bank, afferma che capirai quando sarà il momento giusto per passare alla gestione perché vorrai avere più influenza.

Mistry, sebbene oggi sia un leader digitale, ha una formazione nel settore dei servizi finanziari basata sullo sviluppo di prodotti commerciali, inclusi mutui e carte di credito.

“Sono arrivato a un punto in cui avevo bisogno di diversificare”, dice. “Volevo davvero ampliare la mia carriera in linea con l’evoluzione del settore.”

Inoltre: L’interazione digitale è una priorità assoluta per l’industria dei beni di consumo

Mistry ha potuto osservare che le società finanziarie stavano cercando nuovi e interessanti modi per soddisfare le mutevoli esigenze dei clienti, specialmente online.

Quattro anni fa è passato dai prodotti al marketing digitale e all’inizio del 2022 ha assunto il suo attuale ruolo di dirigente.

“Per me, il punto di svolta per assumere una posizione più senior è stato un impulso interiore per fare la cosa giusta per il cliente e avere un’influenza in quell’ambito”, afferma.

“Volevo avere più influenza e questo mi ha incoraggiato a intraprendere passi in altre aree. E penso di essere pronto ora a fare di più per aiutare le persone come senior manager.”

3. Indossa le scarpe degli altri

Cynthia Stoddard, CIO di Adobe, afferma che essere un manager di successo significa sviluppare le competenze per guidare il personale.

Sarai pronto a assumere un ruolo più senior quando una delle tue principali preoccupazioni sarà assicurarti che le persone siano sicure e a proprio agio.

Stoddard afferma che i manager efficaci sono empatici verso i sentimenti delle persone. Pensano sempre attentamente a come gli individui reagiscono alle circostanze che incontrano.

Inoltre: “Trova qualcosa che ti appassiona”. Cinque modi per costruire un percorso di carriera che funzioni per te

“Ho avuto così tante situazioni in cui le persone del mio staff hanno detto: ‘Oh, quello che quella persona sta facendo è completamente sbagliato’. E mi sono seduta con loro e ho detto: ‘Hai davvero provato a capire cosa fanno, giorno dopo giorno? Sai perché ciò che dicono è importante?’ E loro rispondono: ‘No'”.

Lei invia quei membri dello staff a parlare con le persone interessate. E quasi sempre tornano con una comprensione diversa della situazione.

“Quindi, penso che una buona leadership sia davvero una questione di ascolto, di empatia e di mettersi nei panni degli altri – assicurandosi che stiano vivendo la stessa esperienza che vorresti avere se fossi lì seduto al loro posto.”

4. Continua a imparare

Jay Meyering, responsabile senior dello sviluppo software presso CrossFit, suggerisce che sia importante riconoscere che nessuno nasce manager.

Anche quando si assume una posizione di alto livello, i ruoli di gestione che si assumono variano ampiamente per dipartimento e azienda.

Meyering ha lavorato in precedenza per il gigante tecnologico Oracle ed è passato a CrossFit, che è un’azienda molto più piccola, tre anni fa. Con il cambio è avvenuto un cambiamento di focus manageriale.

“Da Oracle, che è un’organizzazione grande, ero responsabile di un determinato ambito”, dice. “Da CrossFit, ho tre squadre che gestisco, ed è molto più ampio rispetto a quello che facevo prima. Quindi, anche se la gestione era qualcosa che avevo già fatto, quel cambiamento di portata era nuovo.”

Inoltre: Gestire e guidare non sono la stessa cosa. Ecco perché è importante

Meyering dice di non aver mai avuto un momento di illuminazione in cui sapeva di essere pronto a essere un manager. Anche ora, continua a cercare modi per sviluppare le sue competenze di leadership.

“Il mio stile di gestione consiste nel capire che ci sono cose che dobbiamo fare tecnicamente e nel trovare i passaggi per arrivarci”, dice.

“Penso che riuscire a passare con successo a un ruolo di manager significhi prendere elementi diversi e assicurarsi di ottenere una visibilità sufficiente per almeno non rallentare le persone.”

5. Goditi il viaggio

La maggior parte delle persone avrà un’idea del lavoro che vorrebbe fare un giorno, ma molte meno persone inizieranno la loro carriera dicendo che vogliono diventare manager.

Prendiamo ad esempio la tecnologia. Un professionista IT potrebbe voler essere uno sviluppatore o un data scientist, ma è improbabile trovare qualcuno che fin dall’inizio punti a guidare una squadra nel proprio campo di lavoro scelto.

Questo è qualcosa che sicuramente risuona con Wulstan Reeve, responsabile del data marketplace presso Legal & General Investment Management (LGIM): “Per molte persone, diventare un manager non sarebbe necessariamente una decisione consapevole. È organico.”

Inoltre: 5 modi per essere un miglior manager: Best practice che ogni leader dovrebbe conoscere

Reeve ha affinato le sue competenze nella consulenza e nella finanza prima di passare a una posizione di alto livello nella sua attuale azienda.

È una storia simile per il suo collega Matt Bannock, che è responsabile dell’ingegneria dei dati presso LGIM. Dice che la maggior parte delle persone acquisirà un gusto per la gestione delle persone man mano che scala la scala aziendale e assume responsabilità aggiuntive.

“Si tratta di scale, vero?” dice. “Si inizia con piccoli ruoli di leadership, si passa alla gestione di squadra e poi alla gestione divisionale.”