L’amore nel pensiero di Badiou è un amore eterosessuale?

L’amore nel pensiero di Badiou non è né intrinsecamente eterosessuale né intrinsecamente omosessuale.

L’amore è una delle quattro procedure di verità, quelle che chiama anche procedure generiche: arte, scienza, politica e amore. Queste quattro procedure hanno tutte la loro origine nell’evento , cioè la manifestazione della molteplicità dell’essere come superamento della costellazione fissa della situazione data.

La procedura dell’amore ha origine nell’evento dell’incontro, che produce un’aggiunta senza nome alla relazione di due individui, cioè qualcosa di singolarmente nuovo.

Per Badiou, il grande pensatore dell’amore è Jacques Lacan che nel suo Séminaire XX – Encore parlava della relazione tra “uomo” e “donna” come diversi modi di desiderio (o modi diversi di gestire la relazione tra il Grande Altro e il Jouissance) . Ciò non significa che l’amore avvenga sempre tra un uomo e una donna. “Uomo” e “donna” nel pensiero lacaniano sono modi di sessuazione che non hanno nulla a che fare con il genere biologico degli individui. Il corpo viene sessuato secondo le due modalità indipendentemente dai cromosomi. Quindi, due corpi maschili possono impegnarsi nell’amore secondo le due modalità del desiderio, proprio come due corpi femminili possono impegnarsi nell’amore. L’amore è tra i due, chiunque essi siano.