Devo avvicinarmi a una persona dirompente che è probabilmente allucinata?

C’è sempre un rischio quando si avvicina qualcuno che sembra avere problemi psicologici o potrebbe essere in uno stato alterato. Tale individuo può agire in modo irregolare o rispondere all’approccio improvviso di uno sconosciuto con apprensione, panico o ostilità.

Tuttavia, qualcosa delle circostanze descritte ha attirato la mia attenzione: dalla descrizione, questo individuo sembra partecipare a più lezioni, in tempo, senza interromperle. Da quello che sto leggendo, sono attenti e orientati e si sforzano di funzionare come studenti. Se fossero davvero allucinati, non sarebbero in grado di funzionare senza interrompere le lezioni che frequentano.

Ciò suggerisce che potrebbero soffrire di una condizione neurologica che, francamente, non è affar tuo. Ad esempio, quello che descrivi potrebbe essere la sindrome di Tourette o tic extrapiramidali verbali e muscolari che possono derivare da alcuni farmaci. Possono anche essere uno schizofrenico funzionale . Tali individui hanno il diritto di vivere la propria vita senza essere trattati come dei matti e avvicinati da coloro che sono semplicemente curiosi.

Valutazione del comportamento sospetto :

In generale, quando un individuo in pubblico sembra comportarsi in modo strano, si dovrebbe valutare se il comportamento di quella persona è in qualche modo minaccioso nei confronti degli altri (ad esempio abbagliamento, atteggiamenti, avvicinamento improvviso agli altri e / o commenti, posizionamento di pacchetti sospetti, possesso di un oggetto nascosto ecc.)

Da lì si dovrebbe determinare se l’individuo appare in difficoltà o inconsapevole di ciò che lo circonda e ha bisogno di aiuto.

Infine , si dovrebbe determinare se sembrano appartenere al campus, a giudicare in base al loro comportamento generale: stanno scrutando attraverso i bidoni della spazzatura o spingendo un carrello della spesa, o portando libri e frequentando le lezioni?

Nel caso in cui un individuo appaia pericoloso, distruttivo o confuso, la risposta appropriata in un campus universitario è di richiedere l’assistenza della polizia mentre osserva l’individuo da una certa distanza e di essere coinvolto solo se sembra che ci sia un rischio imminente per l’individuo o altri.

In assenza di qualsiasi segno che l’individuo sia una minaccia per sé o per gli altri, o che sia confuso o che agisca male da qualche parte, non dovrebbe essere, e sei semplicemente curioso – chi sono o perché sono strani non sono affari tuoi.

Se il loro strano comportamento ti lascia solo lievemente preoccupato, lascia la polizia del campus e menziona l’individuo. Le probabilità sono, sono conosciute e chiarite per essere lì, e se altrimenti la polizia del campus è la gente che dovrebbe fare il controllo.

NO, chiama le autorità. Non sai se sono su LSD e probabilmente innocui o PCP o meth che sono noti per rendere le persone MOLTO violente e apparentemente super forti. Le storie dell’orrore che senti, come le persone che mangiano gli altri si affacciano o che commettono orrendi atti di violenza, sono tipicamente indebite o metafisiche. Non rischiare la tua sicurezza o la tua vita per la loro stupidità, dico … lascia che i ragazzi con il backup, i giubbotti, i taser e le manette lo gestiscano.

Potrebbe non essere, potrebbe essere desideroso di condividere il suo mondo interiore.

Tuttavia, potrebbe essere minacciato da tali domande e diventare imprevedibile, anche a scagliarsi, quindi dovresti stare lontano e denunciarlo a qualcuno in grado di affrontarlo professionalmente.

Ovviamente non sei un professionista qualificato, quindi no, non dovresti.