Pensi che il distacco (non amare nessuno tranne te stesso) sia la chiave della felicità?

No. In realtà è esattamente l’opposto che ci rende felici.

Attaccamento, amore, amicizia, famiglia, connessione alla comunità …

Ma non fidarti della mia parola … piuttosto continua a leggere.

Lo studio più lungo sulla felicità è stato fatto dalla Harvard University.

Lo studio era lungo 75 anni e aveva bisogno di più generazioni di ricercatori per seguire i partecipanti effettivi a questo studio.

Lo studio ha seguito la vita di 456 poveri uomini provenienti dalla zona di Boston e 268 laureati a Harvard e l’obiettivo era quello di trovare ciò che ci rende felici.

Il risultato è stato chiaro: la chiave della felicità è una buona relazione con amici e familiari.

Ti consiglio vivamente di leggere questo articolo su questo studio:

Questo studio di Harvard di 75 anni ha trovato il segreto per condurre una vita appagante

Penso parzialmente sì, perché a volte ci sentiamo davvero giù e profondamente assorti che optiamo per un’introspezione che finisce in così tante emozioni che ci fanno pensare che dovremmo uscire da tali eventi. Cerchiamo di evitare situazioni in conseguenza di ciò ci distacchiamo dal mondo. Anche se questo ci dà la sensazione di non essere criticati ma ci sentiamo soli ma felici. Questo potrebbe continuare per alcuni giorni o settimane, ma non per molto. Alla fine, finiamo per rovinarci con un’ulteriore depressione esaustiva.

La depressione è ciò che ci impedisce di pensare oltre i limiti. Penso invece al distacco, perché non possiamo riconoscere i nostri errori, confessare di fronte al mondo ed evitare ulteriori azioni sbagliate.

Tanta parte della psicologia da digerire …

Il distacco da cose, situazioni e persone, significa rendere la tua felicità indipendente da tutto. Significa, essere in grado di trovare il tuo stato felice se li hai o no. Ciò non significa che devi dare via tutti i tuoi beni e vivere in uno stato di non avere nulla, o essere solo, significa solo trovare la tua capacità di essere felice indifferente a qualsiasi condizione. Se ti accorgi di accumulare e di avere cose, allora stressati perderle, ti porterà in uno stato mentale negativo, esattamente l’opposto della felicità. Ma se sei capace di guardare le cose come significa godere della dimensione materiale e sei in grado di rinunciarvi in ​​qualsiasi momento senza essere triste, è perfetto. Dopo un po ‘, quando ti rendi conto di cosa significa essere felice, che crei la tua realtà, semplicemente non ti preoccupi degli oggetti, come hanno fatto tanti insegnanti spirituali.

Perché la parte non ami nessuno tranne te stesso, non è vero. Potrebbe essere, stavano parlando di quel tipo di amore possessivo e condizionale, ma quello non è amore puro. L’amore è capire, accettare e amare qualcuno così come sono, senza volerlo cambiare, controllare il loro comportamento o temere di perderli perché la tua felicità dipende da loro. E sì, prima devi amare te stesso, rispettare te stesso, accettare te stesso con le tue qualità e le tue impostazioni predefinite, per essere felice. Quando impari ad amare te stesso in questo modo, sai fare lo stesso con gli altri. Sai perché è bello essere accettanti, compassionevoli e amorevoli verso gli altri? Perché, sappiamo innatamente che tutto e tutti sono connessi e della stessa consapevolezza. Buddha, Gesù, Mohamed, tutti hanno detto questo. Il Dalai Lama ha detto che quando guarda qualcuno, vede un fratello o una sorella e li ama tutti. Ecco perché quando odiamo noi stessi o gli altri, ci sentiamo così male, perché non è nella nostra natura e non è la verità, è qualcosa che raccogliamo durante la nostra vita terrena.

È vero che la nostra natura è di cambiare ed evolvere, ma possiamo farlo senza auto biasimo e critica, perché quei sentimenti sono energie basse e negative che sono dannose per il nostro corpo e la mente. Puoi cambiare e migliorare solo accettando ciò che vuoi cambiare in te stesso e apprezzandolo per il fatto che è la fonte, il punto di partenza del tuo miglioramento, quindi concentrati solo su ciò che vuoi essere.

Da quello che ho imparato nella vita, la grande felicità viene da queste cose.

  1. Raggiungere il successo dopo aver dato il meglio al tuo obiettivo, non è necessario che l’obiettivo sia acedamico. Ad esempio, creando un sito Web o un blog, imparando la produzione musicale, imparando gli strumenti musicali ecc. Quindi, estendi i tuoi limiti e cresci in qualcosa di meglio!
  2. Aiuta le persone intorno a te. In ogni modo puoi aiutare i tuoi amici, o anche persone sconosciute che hanno bisogno di te, essere lì per loro. Aiutali a stare meglio. Otterrai soddisfazione dalla vita che hai fatto qualcosa di buono e nobile.
  3. Amore. Può essere un’altra persona, famiglia, amici o un partner. Molte persone interpretano male l’amore del mondo. Non si tratta di aspettative, di stare insieme. L’amore è tutto basato sulla cura, sentirsi felici nella felicità di un’altra persona. Quel tipo di amore ti darà tanta gioia nella vita che non penso possa dare alcuna quantità di successo o di denaro. Non puoi confrontare nulla con la felicità che ha una madre quando il suo bambino ha successo. Questo perché il suo amore incondizionato e disinteressato la rende ancora più felice del suo stesso successo.

Quindi, per riassumere, amore, i nostri sentimenti sono ciò che ci rende umani. Siamo nati per amare le persone che incontriamo, il mondo in cui viviamo, i sogni che vediamo. È la vita e l’amore lo rende significativo.