Dovrei restituire le lettere d’amore che il mio ex mi ha dato?

Posso davvero capire la tua situazione che ho vissuto anche io, ma vorrei aggiungere due cose, una è quello che sta facendo, non dovrebbero essere affari tuoi … se credi nel Karma, semplicemente fidati di esso. In secondo luogo, cosa farà con le lettere? quando ha anche knw lei è un grande imbroglione …

rendere questa parte negativa della vita e rendere argentatura.

Ho messo tutto questo tipo di cose di merda (Ya una volta l’abbiamo chiamata lettera d’amore o emozioni scritte a mano) in una scatola e ho fatto una promessa a me stesso che porterò un giorno che prenderò quelle lettere e riderò forte e ne deriderà la beffa … ma è un lungo viaggio … non si sa mai potrebbe essere che non hai bisogno di quel giorno anche e lei si fa una proprietà ridicola !!! …

Voglio solo dire, ma non dare tutto questo a importanza … niente cambierà … solo tu vedrai scintille (non buone) per pochi secondi !!! Basta fare qualcosa di positivo, che ti ispirerà sempre !!!

PS – anche se non vuoi metterti nella scatola basta scansionarlo mettilo nel tuo google drive in una cartella e dimenticarlo … (e non dimenticare il tuo ID, password) può essere usato contro di loro quando a volte fanno notare tutto la colpa a noi (spero che quel giorno non arriverà)

No. Se non significano niente, non significheranno niente per lei.

Masterizzali invece Sarà fantastico

Ciao!

Se lei è la tua EX giusta? … Voglio dire che era tua ora è meglio che vai avanti. Il modo in cui hai descritto di lei significa che la segui ancora, in secondo luogo non è con te ora, quindi perché ti dà fastidio quello che sta facendo con altri ragazzi? sei ancora innamorato di lei?

Se ti piacciono alcune di quelle cose, allora continua, Se pensi che potrebbe spezzarti il ​​cuore / farti piangere o farti mancare di più allora immagino che non proverai nemmeno a restituirlo, ma semplicemente bruciarli in cenere.

Spero che questo ti aiuti!

Si prega di tagliarlo a pezzettini e bruciarlo in modo da non avere voglia di leggerlo ancora e ancora