Le persone trovano facile entrare in intimità con le persone con cui hanno flirtato / amato una volta?

So che la mia risposta potrebbe non essere applicabile qui, perché ognuno è un po ‘diverso e l’intimità situazionale ha a che fare con una porta girevole di fattori esterni e interni, ma personalmente, al momento, risponderei di no.

Dopo che il mio ex e io ci siamo lasciati, per le prime settimane dopo il mio trasloco, continuavamo a parlare al telefono ogni giorno. Era abituale, e stavamo entrambi bene a sciogliere quella parte della nostra relazione più lentamente.

Era ancora caldo e affettuoso, ma iniziò a fare delle manovre per farci dormire ancora insieme; avevamo vissuto insieme per circa un anno e mezzo, e il fatto che lui non volesse essere il mio ragazzo ma voleva ancora dormire con me mi rendeva profondamente a disagio. Ricordo molto chiaramente la conversazione: dissi: “Non voglio sapere cosa vuol dire fare sesso con te quando non mi ami più”.

E lui disse: “Non ho mai detto che non ti amavo”.

Mi sentivo un po ‘come un tradimento, che stava cercando di intrecciarmi. A quel punto, mi alzai dal telefono e gli parlai il meno possibile. L’ultimo testo che ci siamo scambiati era due o tre anni fa quando prendeva uno dei nostri cani per una procedura di routine. Abbiamo avuto un rapporto molto basso, privo di dramma, che si è concluso perché avevamo obiettivi diversi, e vivere insieme non era favorevole a loro. Era ed è una persona molto piacevole e laboriosa. Non vorrei mai più essere intimo con lui.

Tuttavia, un altro gentiluomo con cui avevo flirtato per diversi anni era finalmente single allo stesso tempo. Ciò ha portato a un’avventura di breve durata, che non è stata difficile da avviare. Siamo ancora amici ora, dopo che si è trasferito attraverso il paese e poi alla fine è tornato, ma non mi interessa neanche l’intimità con lui.

Credo di appartenere a una categoria dello spettro di asessualità noto come “demisessuale”, in cui non sono attratto da qualcuno a meno che non ci sia una connessione emotiva. Una volta che la connessione emotiva si dissolve, così fa qualsiasi attrazione fisica che ho avuto.

Poiché attualmente sono impegnato in una relazione di circa quattro anni, è trascorso abbastanza tempo in cui mi sento a mio agio nel dire che la mia connessione emotiva con il mio partner preclude connessioni romantiche con chiunque altro. Ho incontrato un sacco di gente da quando potrei dire che sono “schiacciato”, ma quelli si sono tramutati in amicizie platoniche davvero fantastiche che continuo a mantenere.

Se c’è una storia di what-if (cioè, flirtare), l’intimità è probabilmente più facile perché è già stato posto un fondamento di reciproco interesse. Ma se parliamo di una relazione passata, penso che l’intimità sia solo “facile” se nessuna delle parti si è trasferita – nel qual caso, hanno rotto solo di nome, poiché il fondamento emotivo è ancora lì.

Non conosco nessun altro, ma mi fa un po ‘pensare di essere intimo con qualcuno di cui non sono / non più innamorato.

Spero che getti un po ‘di luce.

Sì. Si chiama chimica. Compatibilità. Connessioni spirituali / sessuali hanno avuto luogo. Il lavoro di base è strutturato. È la novità del Nuovo mescolata al comfort del familiare ed è una combinazione inebriante e seducente soprattutto nei momenti di vulnerabilità …

che Dio vi benedica

Ognuno vive l’intimità in modo diverso. Per alcuni è facile, e per alcuni è difficile fidarsi, aprirsi e legarsi.

A mio parere, è più come se quella persona conoscesse le altre persone, le passioni e le passioni, quindi è facile entrare in intimità con un amante del passato perché sai cosa gli piace. Se è qualcuno di nuovo, non sai cosa gli piace e cosa non fanno ecc.

A dire il vero, il pensiero di entrare in intimità con uno dei miei ex mi fa uscire alla grande.

Quindi, non lo troverei affatto facile.

A volte è più difficile perché è più formile per loro o forse perché hanno un legame emotivo con loro e sono ancora innamorati di loro