Come lasciare un lavoro senza sentirsi in colpa

Questa è una situazione difficile per qualcuno con integrità, come sembra che tu abbia. Non ho nulla di veramente profondo da offrire, ma penso che quello che farei è determinare quanto a lungo mi sento come se potessi e dovrei lavorare i fine settimana nel lavoro precedente e poi farmi la mia data di partenza. Avrei anche dato loro un ampio avvertimento, forse anche più delle normali due settimane. Se si arrabbiano e ti lasciano andare prima, non è un problema reale in questo caso. Se sono “bisognosi”, dovrai determinare in anticipo che seguirai la tua decisione, non importa quale. Se dicono, “hai promesso che resteresti qui per molto tempo …” Direi semplicemente che pensavo di essere o che avevo intenzione di farlo, ma le cose sono cambiate e ho bisogno di andarmene. Non vorrei essere coinvolto in una discussione su questo. Più discuti, più discuteranno e più ti sentirai colpevole.

La mia ipotesi è che uscirai da questa situazione con alcuni sentimenti negativi (senso di colpa, risentimento o qualsiasi altra cosa), ma starai meglio dopo che sarà stato risolto, mentre lo stai facendo mentre ti stai dando un servizio di colpevolezza. A volte dobbiamo sventrarlo e scegliere di fare ciò che è giusto e permettere ai sentimenti più positivi di venire avanti più tardi, invece di aspettare i buoni sentimenti prima di prendere la decisione.

Un’altra cosa di cui essere consapevoli è che più a lungo si lavora per loro per colpa, più è probabile che si sviluppi risentimento per fare qualcosa che non si vuole veramente fare. A un certo punto sentirsi risentiti sarà più dannoso che provare sensi di colpa. Più a lungo lavori, più il tuo risentimento aumenterà (probabilmente), ma lavorare più a lungo non ridurrà necessariamente la tua colpa. Quindi devi pesare quelli.

Spero che ci sia qualcosa che ti è di aiuto, e ti auguro il meglio per risolverlo.

È a tuo credito che ti senti responsabile nei confronti del tuo datore di lavoro part-time e dei tuoi colleghi, ma non dovresti sentirti in colpa dopo aver svolto bene il lavoro per tre mesi. Né dovresti sentirti bloccato in quel lavoro. Dare una quantità ragionevole di preavviso e andare avanti.

L’onestà può tenervi svincolati dal senso di colpa se comprendete come applicarlo con grazia … il che significa porre fine alla conversazione con la comprensione reciproca che il lavoro continuativo non serve voi o loro.

Ehi, congratulazioni per lo stage!

se sono a corto di personale ma già fai sapere loro che la tua posizione di tirocinio è prioritaria, mantienila in quel modo e non sentirti in colpa.

se vuoi davvero dare una mano, prova a fare pubblicità su fb, al tuo stage, ai tuoi familiari e amici, ai locali che questo posto dove sei attualmente part-time sta cercando di assumere (se è vero che sono disposti assumere) .. Immagino che prima di farlo sarebbe opportuno lasciare solo che il manager sappia che non si può lavorare di più ma che può postare sul lavoro agli amici (pubblicità passaparola).