Apple potrebbe presto eliminare il Mac Pro, sostiene un nuovo rapporto | ENBLE

Apple potrebbe eliminare Mac Pro, sostiene rapporto | ENBLE

È probabile che siamo ormai a poche settimane dal vedere i primi Mac di Apple carichi di chip M3, ma sembra che l’intera lineup sia stata appena leakata per tutti da vedere. E ci sono alcune grandi sorprese tra i Mac rumorati.

Abbiamo ottenuto queste rivelazioni grazie al giornalista Mark Gurman, le cui segnalazioni sono di solito impressionantemente accurate quando si tratta di prodotti Apple imminenti. L’ultimo rapporto di Gurman si basa presumibilmente su configurazioni di chip che Apple sta testando internamente, quindi le cose potrebbero cambiare in futuro.

Brittany Hose-Small / AFP via Getty Images

Il rapporto rivela tutti i prossimi chip della famiglia M3, le loro specifiche previste, così come i Mac in cui troveranno posto. Ma contiene anche una rivelazione scioccante su una delle offerte più potenti di Apple.

Secondo Gurman, un dispositivo in cui i nuovi chip potrebbero non apparire è il Mac Pro. Gurman spiega che l’M3 Ultra potrebbe arrivare al Mac Studio e al Mac Pro, “se Apple continua a realizzarli”. Il commento si riferisce probabilmente solo al Mac Pro e non al Mac Studio, poiché Gurman non ha fatto una dichiarazione simile quando ha affermato che l’M3 Max arriverà al Mac Studio.

È una rivendicazione affascinante e implica che il Mac Studio potrebbe di fatto cannibalizzare il Mac Pro tra gli utenti professionisti esigenti. Al momento, entrambi i Mac sono dotati delle stesse opzioni di chip, mentre la transizione verso l’Apple silicon ha privato il Mac Pro della maggior parte della modularità che lo rendeva una scelta unica nella lineup di Apple. Ora, i suoi giorni potrebbero essere contati.

Ogni chip rivelato

Apple

Allora, cosa possiamo aspettarci dalla prossima generazione di chip Apple? Iniziando con l’M3 di fascia bassa, Gurman dice che questo avrà otto core CPU e 10 core grafici. Sarà presente nel MacBook Pro da 13 pollici, nel MacBook Air da 13 e 15 pollici, nel Mac mini e nell’iMac da 24 pollici, come confermato da Gurman nel luglio 2023. Il prossimo iPad Pro sarà anche dotato di questo chip.

Per quanto riguarda l’M3 Pro, ci saranno due versioni: una con 12 core CPU e 18 core GPU, e un’altra con 14 core CPU e 20 core GPU. I Mac destinati a ricevere questi chip includono il MacBook Pro da 16 e 14 pollici e il Mac mini.

Iniziamo quindi a passare ai chip più potenti di Apple, iniziando dall’M3 Max. Questo avrà 16 core CPU e 32 o 40 core GPU, a seconda del modello. I laptop MacBook Pro da 14 e 16 pollici otterranno questo chip, così come il Mac Studio.

L’ultimo chip nella lineup è l’M3 Ultra. Ci saranno due configurazioni, entrambe con 32 core CPU. Le differenze risiederanno nei core GPU: una avrà 64 core grafici, mentre l’altra avrà 80 core GPU. Questi saranno presenti nel Mac Studio e nel Mac Pro, a condizione che Apple continui a realizzarli.

Prossimo lancio

Apple

Tutti questi nuovi chip rappresentano miglioramenti modesti rispetto alla generazione M2 in termini di conteggio dei core. Oltre ai core, però, Gurman dice che Apple sta testando nuove configurazioni di memoria, con 36GB e 48GB potenzialmente in programma.

Gurman ritiene che potremmo vedere i primi Mac con chip M3 lanciati nell’ottobre 2023, con il M3 Pro e il M3 Max che seguiranno nel 2024. L’M3 Ultra, invece, potrebbe non arrivare fino alla fine del 2024 “al più presto”, dice Gurman.

Ciò significa che potremmo avere poco più di un anno fino a quando scopriremo se Apple terminerà definitivamente il Mac Pro. Farlo potrebbe essere una mossa amaramente deludente per gli utenti professionali che hanno bisogno della combinazione di potenza e flessibilità che il Mac Pro basato su Intel offriva nel 2019. Solo il tempo dirà se questa possibilità diventerà realtà.