Apple invierà presto il pagamento del risarcimento agli utenti di iPhone

Apple presto pagherà risarcimento agli utenti di iPhone

Tre anni fa, Apple accettò di sborsare del denaro agli acquirenti di certi iPhone più vecchi. Il momento di riscuotere si avvicina.

Secondo il Mercury News, i pagamenti di risarcimento ai reclamanti della causa collettiva contro Apple per la sua controversia “Batterygate” dovrebbero iniziare a essere effettuati a breve. L’ultimo ostacolo, rappresentato da due proprietari di iPhone che si opponevano al risarcimento, è stato superato quando il loro appello è stato respinto dalla Corte d’Appello del 9° Circuito degli Stati Uniti questa settimana. Ciò significa che è ora che Apple paghi.

Si stima che i reclamanti (che avevano una scadenza di ottobre 2020 per mettere i loro nomi nella lista, quindi non sperateci troppo se ne state sentendo parlare solo ora) potrebbero ottenere fino a $65 per i loro problemi. Se non ricordate, la fonte della controversia è che ad Apple è stato accusato di rallentare intenzionalmente (o ridurre la velocità) gli iPhone più vecchi. L’idea era teoricamente di evitare che i telefoni si spegnessero improvvisamente quando le loro batterie avevano ancora un po’ di carica, ma agli occhi dei consumatori poteva anche essere vista come una tattica per costringere le persone a comprare nuovi iPhone.

Apple, per quanto valga, non ha mai ammesso esplicitamente una colpa qui, ma ha comunque accettato di pagare un importo compreso tra $310 milioni e $500 milioni. E se siete riusciti a mettere il vostro nome nella lista prima della scadenza di tre anni fa, potreste avere un assegno in arrivo.