Apple rilascerà un aggiornamento software per affrontare le preoccupazioni sulla radiazione dell’iPhone 12

Apple rilascerà un aggiornamento per la radiazione dell'iPhone 12

Apple sta preparando un aggiornamento software per affrontare presunte preoccupazioni relative alla radiazione riguardo agli iPhone 12, che hanno tre anni, dopo che i regolatori francesi hanno affermato che il telefono supera i livelli di radiazione appropriati. La Francia ha smesso di vendere gli smartphone dopo le raccomandazioni dell’agenzia del paese per la radioprotezione (ANFR), ma Cupertino nega le accuse e sembra mettere l’onere sui protocolli di test dell’Unione europea, come riportato da Reuters.

A tal proposito, Apple ha ribadito che non si tratta di una preoccupazione per la sicurezza e sottolinea che il telefono è stato certificato da diversi organismi internazionali come conforme agli standard globali di radiazione. L’aggiornamento software non modificherà i livelli di radiazione, poiché si tratta di un problema hardware, ma “si adeguerà al protocollo utilizzato dai regolatori francesi”. Quindi sembra che Apple pensi che la patch software sarà sufficiente per consentire agli iPhone 12 di superare i futuri test di radiazione, affermando di aspettarsi che “l’iPhone 12 continui a essere disponibile in Francia”.

La Francia ha modificato i suoi regolamenti nel 2020. Ha aggiunto la considerazione per le estremità, come le mani, durante il test dei livelli di radiazione e la velocità di assorbimento dell’energia a radiofrequenza da parte del corpo utilizzando un particolare dispositivo. Questo viene chiamato Tasso di Assorbimento Specifico (SAR). Durante i recenti test SAR introdotti nel paese, i regolatori hanno scoperto che gli iPhone 12 superavano i normali livelli di assorbimento di energia quando si tiene il telefono, nonostante superassero il test se si considerano testa e corpo.

Il Belgio e la Danimarca sono intervenuti in aiuto di Apple, con il ministro belga per la digitalizzazione, Mathieu Michel, che ha affermato che i test locali erano “rassicuranti” e ha raccomandato di non sospendere le vendite. Anche l’Autorità di sicurezza della Danimarca ha fatto lo stesso, suggerendo di non avere preoccupazioni riguardo ai livelli di radiazione degli iPhone 12. Anche gli esperti del settore si sono espressi, affermando che i risultati indicavano l’assenza di rischi di ustioni o colpi di calore derivanti dalla radiazione del telefono.

La Francia afferma che la soluzione software di Apple dovrebbe essere sufficiente e che riprenderanno i test non appena arriverà, come indicato in un comunicato stampa francese scoperto da ENBLE. Apple rilascia regolarmente aggiornamenti software per i suoi iPhone, quindi dovrebbe arrivare nel prossimo futuro. Nel frattempo, l’azienda sta concentrando la sua energia sull’iPhone 15, la novità più recente, anziché sull’iPhone 12, che ha tre anni.