La lacuna delle competenze in intelligenza artificiale come colmare il divario nella tua organizzazione

Molti dirigenti non comprendono le capacità di intelligenza artificiale del loro team, ma le aziende pionieristiche stanno agendo

“`html

Modi per prevenire le sfide della crescita delle competenze in intelligenza artificiale

cervello fatto di palloncini gialli

Adottare l’intelligenza artificiale (AI) nella tua organizzazione può sembrare una grande idea, ma il tuo team è pronto per questo? Secondo un recente sondaggio condotto da Pluralsight, molti leader aziendali e IT sono incerti sulla capacità della propria organizzazione di gestire l’AI in modo efficace. Approfondiamo i risultati ed esploriamo come puoi colmare il divario nelle competenze in intelligenza artificiale nella tua organizzazione.

La sfida dell’adozione dell’AI

Il sondaggio di 1.200 dirigenti e professionisti IT ha rivelato che sebbene l’81% di loro sia sicuro di integrare l’AI nei propri ruoli, solo il 12% ha un’esperienza significativa nel lavorare con la tecnologia. Ad aggiungersi alla complessità, il 90% dei dirigenti non comprende appieno le competenze e la competenza in AI del proprio team.

“Il divario nelle competenze in intelligenza artificiale non riguarda solo le competenze tecniche avanzate”, sottolinea il rapporto. “Per sfruttare al massimo l’AI, le organizzazioni hanno bisogno di un modo accurato per valutare le competenze in AI in tutta l’organizzazione e utilizzare le loro conoscenze per creare un piano di sviluppo delle competenze.”

L’impatto del divario nelle competenze in intelligenza artificiale

Il sondaggio ha mostrato che il 94% dei dirigenti e dei professionisti IT ritiene che le iniziative di AI falliranno senza personale in grado di utilizzare efficacemente gli strumenti di AI. È chiaro che investire in talento, formazione e cultura è cruciale per prepararsi agli strumenti di AI emergenti.

Colmare il divario: Talento, Formazione e Cultura

Il primo passo consigliato che le organizzazioni dovrebbero intraprendere per prepararsi all’AI è investire in talento, formazione e cultura. Sorprendentemente, solo il 40% delle organizzazioni ha una formazione strutturata e istruzione formale in AI. Tuttavia, alcune organizzazioni leader stanno adottando misure proattive per affrontare questa sfida.

Ad esempio, Johnson & Johnson ha lanciato una piattaforma di apprendimento basata sull’AI chiamata J&J Learn. Il Vice Presidente Esecutivo e CIO dell’azienda, Jim Swanson, sottolinea l’importanza dell’aggiornamento delle competenze. “Assumiamo persone che imparano”, afferma. “La nostra piattaforma globale di apprendimento basata sull’AI offre corsi che sviluppano competenze nella gestione dei prodotti, nel design thinking e nell’intelligenza artificiale.”

Le Competenze Essenziali in AI

Secondo Swanson, le competenze tecnologiche di base essenziali nell’era attuale dell’AI includono lo sviluppo del software, l’ingegneria del cloud, la gestione dei dati e le operazioni di rete. Tuttavia, l’AI non è importante solo per i professionisti della tecnologia. Swanson crede che tutti nell’organizzazione dovrebbero svolgere un ruolo nella crescita digitale.

Raccomandazioni per i Dirigenti

Per costruire una forza lavoro tecnica e aziendale ben addestrata, gli autori del sondaggio di Pluralsight fanno le seguenti raccomandazioni:

  1. Considera l’aggiornamento delle competenze rispetto all’esternalizzazione per le capacità di AI. Investire nello sviluppo del talento in AI all’interno della tua forza lavoro esistente può garantire un perfetto abbinamento alle tue esigenze specifiche offrendo nel contempo preziose opportunità di sviluppo professionale.

  2. Sviluppa una strategia di formazione in AI prima di implementare le applicazioni di AI. Implementando una strategia di aggiornamento delle competenze prima di distribuire la tecnologia AI, i tuoi team possono iniziare a generare valore fin dal primo giorno.

  3. Valuta le attuali capacità in AI della tua organizzazione. Ottieni visibilità sulle competenze e sulla competenza in AI del tuo team. Una volta comprese le loro forze e debolezze, puoi sviluppare un programma di aggiornamento delle competenze personalizzato per colmare efficacemente le lacune.

Domande e Risposte: Affrontare Argomenti e Preoccupazioni Aggiuntive

Q: Quali sono altre competenze essenziali sulle quali le organizzazioni dovrebbero concentrarsi per massimizzare i benefici dell’AI?

A: Oltre alle competenze tecniche, le organizzazioni dovrebbero coltivare competenze trasversali come la centralità del cliente, la leadership delle persone e la comunicazione. Queste competenze sono cruciali per guidare l’innovazione e garantire un tocco umano nel business della tecnologia.

Q: Come possono le organizzazioni valutare in modo accurato le competenze in AI in tutta la propria forza lavoro?

A: La valutazione delle competenze in AI può essere fatta attraverso valutazioni, programmi di formazione e esperienze pratiche in cui i dipendenti possono applicare ciò che apprendono, sperimentare e commettere errori in un ambiente sicuro. Questo approccio fornisce preziose informazioni per lo sviluppo delle competenze e garantisce una comprensione completa delle capacità in AI all’interno dell’organizzazione.

Il Futuro dell’AI nelle Organizzazioni

“““html

Con l’avanzare dell’IA, le organizzazioni devono affrontare il divario delle competenze in AI per rimanere competitive e prosperare nell’era digitale. Le aziende che danno priorità allo sviluppo del talento, alla formazione e a una cultura di apprendimento continuo saranno meglio posizionate per sfruttare appieno il potenziale dell’AI e guidare l’innovazione.

Nei prossimi anni, possiamo aspettarci un passaggio verso programmi di formazione all’IA più completi e un maggiore enfasi sull’aggiornamento delle competenze. Le organizzazioni che si adattano rapidamente e promuovono una cultura orientata all’apprendimento spianeranno la strada per un futuro basato sull’IA di successo.

Riferimenti

  1. Meta: Andando verso l’Intelligenza Artificiale Generale
  2. 5 modi per prepararsi all’impatto dell’IA generativa sulla professione IT
  3. Quasi la metà dei dirigenti tecnologici afferma che le organizzazioni sono pronte per iniziative avanzate di IA
  4. Vuoi lavorare in AI? Come cambiare la tua carriera in 5 passaggi
  5. Apple sta preparando iOS 17.4.1 e questo è ciò che significa per il tuo iPhone
  6. Hai 10 ore? IBM ti addestrerà nei fondamenti dell’IA – gratuitamente
  7. Sei competenze di cui hai bisogno per diventare un ingegnere AI prompt
  8. Oltre alla programmazione: l’AI genera una nuova generazione di ruoli lavorativi

🔥🔥🔥 Se hai apprezzato la lettura di questo articolo, condividilo con i tuoi amici e colleghi sui social media! Uniamo le forze per colmare il divario delle competenze in AI insieme. 🚀🚀🚀

“`