Baldur’s Gate 3 migliori impostazioni, DLSS, modalità lenta HDD | ENBLE

Baldur's Gate 3 best settings, DLSS, slow HDD mode | ENBLE

Dopo tre anni di accesso anticipato, Baldur’s Gate 3 è uscito su PC. È un bellissimo RPG denso di dettagli, ma avrai bisogno delle migliori impostazioni per ottimizzare le prestazioni sul PC.

Il gioco funziona bene in base alle mie circa 10 ore di esperienza, e il menu delle impostazioni grafiche offre molte opzioni per ottimizzare le prestazioni. Tuttavia, il gioco include anche diverse impostazioni uniche che sono difficili da decifrare, oltre a una serie di opzioni di upscaling. In questa guida, ti guiderò attraverso tutte queste impostazioni, nonché le migliori impostazioni per ottenere le prestazioni più elevate.

Migliori impostazioni per Baldur’s Gate 3

Larian Studios

Baldur’s Gate 3 ha un menu delle impostazioni grafiche piuttosto denso, e sebbene ci siano descrizioni per le varie impostazioni, queste non spiegano appieno cosa fa ciascuna impostazione. Questo è un problema perché ci sono alcune impostazioni uniche nel gioco che non troverai in altri titoli. Pertanto, ho una breve descrizione di cosa fanno alcune delle impostazioni più opache insieme alle migliori impostazioni che ho trovato per il gioco.

  • V-Sync— Disattivo — Consiglio di utilizzare il Variable Refresh Rate (VRR) se hai un monitor che lo supporta. In caso contrario, utilizza il Triple Buffering per il V-Sync. Ciò aumenterà il ritardo di input, ma non è un problema importante in questo gioco.
  • Qualità del modello— Media — La qualità del modello si riferisce alla qualità generale della geometria e al livello di dettaglio a distanza. Anche alle impostazioni più alte, i modelli appariranno man mano che ti avvicini a loro. Questa impostazione influisce non solo sulla qualità che vedi da vicino, ma anche sul livello di dettaglio a distanza. Consiglio di mantenere l’impostazione su Media, ma aumentala sicuramente a Alta se hai un margine di prestazioni.
  • Distanza dei dettagli— Bassa — La distanza dei dettagli influenza il dettaglio di elementi come ombre e riflessi in base alla loro distanza dalla telecamera. Ombre e riflessi di grandi dimensioni saranno comunque visibili, quindi puoi ridurre in modo sicuro questa impostazione a Bassa senza influire troppo sull’aspetto della scena.
  • Distanza delle istanze— Alta — La distanza delle istanze è il livello di dettaglio per oggetti più piccoli, come rocce e arbusti. Puoi ridurre questa impostazione a Media, ma non ho notato un grande impatto sulle prestazioni.
  • Qualità delle texture— Alta — Questa ha il maggiore impatto sulla qualità dell’immagine, ma c’è meno differenza tra Alta e Ultra rispetto alle due impostazioni più basse.
  • Filtro delle texture— Anisotropic x16 — Il filtro delle texture ha praticamente nessun impatto sulle prestazioni.
  • Modalità HDD lenta— Disattiva — Questa impostazione può essere utile se stai utilizzando un hard disk tradizionale. Spiegherò meglio questa impostazione in seguito.
  • Folle dinamiche— Attiva — Influisce sul comportamento delle folle affollate. Disattivala se hai una CPU più vecchia o più lenta.
  • Qualità delle ombre— Media
  • Qualità delle nuvole— Media
  • Qualità della nebbia— Bassa
  • Nvidia DLSS— Bilanciato — Modifica questa impostazione in base al tuo obiettivo di prestazioni. Supportato solo su GPU Nvidia RTX.
  • AMD FSR 1.0— Disattiva — Lascia questa impostazione disattivata, tranne nei casi più disperati. Ha un aspetto brutto.
  • FidelityFX Sharpening— Attivo
  • Anti-Aliasing— TAA — Baldur’s Gate 3 ha davvero bisogno di anti-aliasing, e TAA offre il miglior risultato. C’è anche il Deep Learning Anti-Aliasing (DLAA) di Nvidia se hai una scheda grafica RTX.
  • Profondità di campo— Disattiva
  • Raggi divini— Disattiva
  • Fioritura— Disattiva
  • Scattering sottosuperficiale— Disattiva

Sono molte impostazioni, e c’è sicuramente margine per ulteriori personalizzazioni. Il gioco include anche una funzione di rilevamento automatico che ottimizzerà le impostazioni in base all’hardware che possiedi. Non è perfetto, ma può indirizzarti nella giusta direzione.

Con le mie impostazioni ottimizzate, ho riscontrato un aumento di prestazioni di quasi il 16% rispetto all’impostazione Ultra. Non è male considerando che c’è un impatto minore sulla qualità visiva, come puoi vedere nell’immagine qui sotto.

Jacob Roach / ENBLE

Ci sono alcune aree standard in cui puoi risparmiare prestazioni, come la Distanza dei Dettagli e la Qualità delle Ombre, ma sono le quattro impostazioni inferiori in cui ho visto i miglioramenti più significativi. La Profondità di Campo, in particolare, ha un grande impatto sulle prestazioni. Le quattro impostazioni inferiori migliorano sicuramente l’aspetto del gioco, quindi dovresti attivarle se hai prestazioni da dedicare. Ma per quelli che hanno problemi di frame, questi effetti di post-elaborazione possono offrirti prestazioni senza sacrificare troppo la qualità delle texture e dei modelli.

Jacob Roach / ENBLE

Sicuramente è un miglior compromesso anche dal punto di vista visivo. Come puoi vedere nell’immagine sopra, scendere ai preset Medium e Low riduce notevolmente la qualità di Baldur’s Gate 3. Dovresti evitare questi preset se puoi. La maggior parte delle configurazioni degli ultimi anni non dovrebbe avere problemi, ma se i tuoi componenti sono di diverse generazioni passate e meno potenti, potresti doverli utilizzare.

Requisiti di sistema per Baldur’s Gate 3

Come i giochi precedenti dello sviluppatore, Baldur’s Gate 3 è altamente scalabile. Puoi eseguirlo su una macchina che ha quasi dieci anni con le specifiche minime, ma, come ho già detto, un PC più recente offrirà una qualità visiva molto migliore.

Ci sono un paio di note interessanti qui. Prima di tutto, il requisito della VRAM. Diversi lanci recenti hanno messo a dura prova la capacità della VRAM nelle GPU moderne, ma fortunatamente, Baldur’s Gate 3 non ha lo stesso problema. Non ha mai utilizzato più di 8GB con l’impostazione Ultra, mentre con le mie impostazioni ottimizzate l’utilizzo è sceso a circa 5GB.

Inoltre, i requisiti di sistema indicano che è necessario un SSD. Il gioco funzionerà comunque con un hard disk tradizionale, ma se puoi, è consigliabile installarlo su un SSD. Ne parlerò meglio più avanti.

DirectX 11 vs Vulkan in Baldur’s Gate 3

Jacob Roach / ENBLE

Nel launcher, Baldur’s Gate 3 include due opzioni: DirectX 11 e Vulkan. Su Windows, l’impostazione predefinita è DirectX 11, mentre su tutte le altre piattaforme verrà utilizzato Vulkan. Come ho già scritto in precedenza, Vulkan offre quasi universalmente prestazioni migliori rispetto a DirectX. Tuttavia, Baldur’s Gate 3 è una rara eccezione.

In base ai miei test, DirectX 11 è stato circa il 2% più veloce di Vulkan. Questo rientra ampiamente nella margine di errore per un gioco come Baldur’s Gate 3, quindi è sicuro dire che Vulkan e DirectX offrono prestazioni identiche. Tuttavia, Vulkan ha garantito una frequenza di frame 1% più bassa, indicando che era più consistente nel complesso. Di nuovo, è una differenza minore, ma personalmente ho utilizzato la versione Vulkan e ti suggerisco di fare lo stesso.

DLSS vs FSR in Baldur’s Gate 3

Baldur’s Gate 3 supporta il Deep Learning Super Sampling (DLSS) di Nvidia e la FidelityFX Super Resolution (FSR) di AMD, ma c’è davvero solo una scelta tra i due. Dovresti utilizzare DLSS se hai una GPU Nvidia RTX. FSR dovrebbe coprire il gap per altre schede grafiche, ma non offre grandi prestazioni in Baldur’s Gate 3.

Jacob Roach / ENBLE

Come puoi vedere sopra, anche con l’impostazione Quality, la qualità dell’immagine di FSR è nettamente inferiore alla risoluzione nativa e al DLSS. Risulta più sfocato, come se stessi eseguendo il gioco a una risoluzione inferiore, e se disattivi l’anti-aliasing, si osserva un fastidioso sfarfallio. FSR è un’opzione se utilizzi i preset Quality o Ultra Quality, ma DLSS offre comunque una qualità molto migliore.

Jacob Roach / ENBLE

Dovresti evitare il modo FSR Performance a tutti i costi, però. Come puoi vedere sopra, sembra molto più sfocato rispetto a DLSS e risoluzione nativa, e ha difficoltà con qualsiasi dettaglio fine. Se guardi la macchia di sangue sulla spiaggia, ad esempio, diventa un pasticcio bloccato con FSR, mentre risoluzione nativa e DLSS mantengono perfettamente il decalcomania.

Jacob Roach / ENBLE

Se vuoi andare nella direzione opposta, Baldur’s Gate 3 offre anche l’Anti-Aliasing Deep Learning (DLAA) di Nvidia. Anche questo, come DLSS, è supportato solo sulle schede grafiche RTX, ed estrae leggermente più dettagli dall’immagine. TAA è comunque la migliore opzione per la maggior parte delle persone.

Modalità HDD lenta di Baldur’s Gate 3 spiegata

Larian Studios

Baldur’s Gate 3 richiede un SSD secondo i requisiti di sistema. Ciò rende la modalità HDD lenta nel menu delle impostazioni un po’ strana. Se stai eseguendo il gioco da un hard disk tradizionale, dovresti attivare questa funzione. Tuttavia, potresti avere prestazioni inferiori, più oggetti che appaiono all’improvviso e una qualità dell’immagine più bassa. Dovresti installare il gioco su un SSD se puoi.

Il motivo è che Baldur’s Gate 3 carica molti asset mentre giochi. Anche con la qualità più alta, puoi notare geometrie e texture che si caricano man mano che le attraversi. Non è evidente su un SSD, ma può essere un grosso problema su un hard disk tradizionale, dove vedrai interruzioni e scatti mentre i nuovi dati vengono letti dal tuo hard disk.

Ecco dove entra in gioco la modalità HDD lenta. Scarica tale carico memorizzando più dati nella RAM del sistema e nella VRAM della scheda grafica. Il gioco non sfrutta normalmente questi componenti, ma la modalità HDD lenta può spingerli ai loro limiti, causando oggetti che appaiono all’improvviso e scatti. Raccomando di evitare la modalità HDD lenta se puoi. Installa il gioco su un SSD.