Google Pixel 8 ultime voci di corridoio e ciò che vogliamo vedere | ENBLE

Google Pixel 8 rumors and our wishlist | ENBLE

SmartPrix

Il Google Pixel 8 e il Pixel 8 Pro sono in arrivo. Google si è inserito in un modello di rilascio abbastanza affidabile per i telefoni Pixel, il che significa che possiamo aspettarci in sicurezza una nuova linea di Pixel di punta ogni anno. Nel 2023, ciò significa Pixel 8 e 8 Pro.

Il Google Pixel 7 e il Pixel 7 Pro sono due dispositivi eccellenti, forse due dei migliori smartphone mai realizzati da Google. Ma mentre hanno alcuni seri punti di forza, una serie di problemi e opportunità mancate trascinano entrambi i telefoni verso il basso. Questo non sarebbe un problema se la concorrenza si fermasse, ma non è così. L’Apple iPhone 14 Pro ha rinnovato il design dell’iPhone per la prima volta in anni, e il recentemente rilasciato Samsung Galaxy S23 Ultra è probabilmente uno dei migliori smartphone mai creati. Quindi, cosa dovrebbe fare un umile Pixel?

Ecco un riepilogo delle ultime voci sul Pixel 8 che abbiamo sentito finora, oltre a una lista dei desideri di alcune cose che speriamo di vedere.

Google Pixel 8 e Pixel 8 Pro: design

SmartPrix

Fino ad ora, le fughe di notizie hanno suggerito che Google non apporterà cambiamenti drastici alla linea Pixel 8. Il design generale rimarrà in gran parte lo stesso del Pixel 7 Pro, con Google che predilige ancora una volta gli angoli arrotondati. Ci sarà anche un aumento dell’arrotondamento del profilo degli angoli, ma con una leggera aumento della larghezza. I designer delle custodie stanno confermando questo approccio, con immagini trapelate delle custodie che ripetono le precedenti fughe di notizie sul design. Tuttavia, è bene tenere presente che molti produttori di custodie creano rendering basati sulle fughe di notizie più probabili e potrebbero non avere una fonte diretta all’interno di Google.

Come da tradizione per la linea Pixel, dovremmo aspettarci anche un approccio a due tonalità con vetro su entrambi i lati, così come una cornice metallica che si estende alla striscia della barra della fotocamera sul retro del dispositivo. Ma sembra esserci un cambiamento con la barra della fotocamera, almeno per quanto riguarda come sono alloggiate le lenti. Invece del design a doppio taglio che troverai attualmente sul Pixel 7 Pro, il Pixel 8 Pro sembra avere solo un unico taglio allungato a forma di pillola che ospiterà tutti e tre i sensori della fotocamera.

Come la maggior parte dei telefoni di oggi, la barra della fotocamera dovrebbe avere una fotocamera principale ad alta risoluzione, una fotocamera ultra grandangolare e una lente teleobiettivo in stile periscopio. La fuga di notizie mostra anche un altro taglio rotondo sotto il flash LED, e un video trapelato ha rivelato che si tratta di un sensore di temperatura. Il video mostra un modello che si toglie gli occhiali e avvicina il sensore al viso per prendere una misurazione. Se autentico, è una strana inclusione e non siamo sicuri del motivo per cui un sensore di nicchia del genere sarebbe utile su un telefono di punta mainstream. Questo sembra essere una caratteristica esclusiva del Pixel 8 Pro, inoltre il sensore non compare nei rendering trapelati del Pixel 8.

91Mobiles

Le voci confermano che il Pixel 8 Pro avrà un sensore termometrico FIR. Sebbene ci sia stata qualche speculazione che potrebbe essere utilizzato per la fotografia termica, questo non è affatto il caso. Invece, il sensore, che è un Melexis MLX90632, viene utilizzato solo per misurazioni di temperatura senza contatto ad alta precisione. Questo include la temperatura corporea.

Oltre a ciò, non molto altro è cambiato, soprattutto per quanto riguarda lo spessore delle cornici. Anche la fotocamera per selfie si trova nella stessa posizione in cui si trova sul Pixel 7 Pro. Lo schermo del Pixel 8 Pro sembra piatto, invece di avere i lati curvi del suo predecessore.

Lo schermo sembra misurare 6,52 pollici e potrebbe essere un pannello display OLED con un tasso di aggiornamento di almeno 90Hz. Le dimensioni del telefono stesso sembrano essere di 162,6 mm per 76,5 mm per 8,7 mm.

annoyingtoread/Reddit

Abbiamo avuto un’altra occhiata al Pixel 8 Pro all’inizio di luglio, questa volta con il telefono che appare in immagini hands-on. In un post di Reddit (ora cancellato), le due foto mostravano il fronte e il retro del Pixel 8 Pro.

Le foto confermano ciò che vediamo nei render sopra, inclusa la nuova disposizione della fotocamera e il sensore di temperatura. Abbiamo anche una visione migliore degli angoli più arrotondati, dei bordi piatti dello schermo del telefono e di ciò che sembra essere una finitura in vetro satinato sul retro.

MySmartPrice

Le fughe di notizie per il Pixel 8 normale mostrano un telefono più arrotondato con una cornice metallica e una barra della fotocamera orizzontale sul retro, oltre a due sensori per la fotocamera in un unico taglio a forma di pillola. La griglia dell’auricolare in alto è più prominente rispetto al Pixel 7 e al Pixel 7 Pro, segnalando un piccolo cambiamento di design.

Il Pixel 8 potrebbe anche avere un fattore di forma più piccolo rispetto al suo predecessore, il che dovrebbe interessare agli appassionati di telefoni compatti. Le dimensioni del Pixel 8 sembrano essere 150,5 mm x 70,8 mm x 8,9 mm, più piccole rispetto alle dimensioni del Pixel 7, che misura 155,6 mm x 73,2 mm x 8,7 mm. Ciò significa che l’altezza è stata ridotta di circa 5 mm ed è anche più stretto di 2,4 mm. Se la dimensione più piccola è vera, dovrebbe avere una presa più confortevole.

Tuttavia, una nuova fuga di notizie dall’utente Twitter @heyitsyogesh ci dà una visione migliore delle dimensioni del display del Google Pixel 8 Pro. Secondo il suo tweet, il display sarà un pannello OLED LTPO QHD+ da 6,7 pollici con frequenza di aggiornamento a 120Hz. Questo è leggermente più grande della dimensione precedentemente menzionata di 6,52 pollici, che potrebbe essere effettivamente per il Pixel 8 normale poiché è stato anche menzionato con una frequenza di aggiornamento a 90Hz.

Google Pixel 8 e Pixel 8 Pro: specifiche tecniche

SmartPrix

Abbiamo un’idea piuttosto solida di come saranno il Pixel 8 e il Pixel 8 Pro, ma che tipo di specifiche avranno? Abbiamo alcune idee.

A questo punto dovremmo aspettarci senza dubbio la prossima iterazione del chip Tensor di Google, che probabilmente si chiamerà Tensor G3. Si dice che questo chip sarà realizzato utilizzando il processo a 3nm, il che dovrebbe significare miglioramenti significativi sia in termini di prestazioni grezze che di efficienza energetica.

Uno dei problemi emersi con la serie Pixel 7 è stata l’efficienza energetica, poiché molte persone hanno segnalato problemi di durata della batteria non eccezionale e surriscaldamento durante l’utilizzo di app e giochi più intensivi. Speriamo che il chip Tensor di nuova generazione possa risolvere questi problemi sulla serie Pixel 8.

E per il display? WinFuture ha individuato due nomi in codice di dispositivi Google lo scorso novembre, tra cui Husky e Shiba. Si prevede che Husky sarà il Pixel 8 Pro e dovrebbe avere una risoluzione del display di 2822 x 1344. Shiba, il Pixel 8 normale, avrà una risoluzione del display leggermente inferiore, pari a 2268 x 1080. Entrambi i telefoni dovrebbero avere pannelli OLED.

Le ricerche di WinFuture hanno anche rivelato che sia il Pixel 8 che il Pixel 8 Pro dovrebbero essere dotati di 12GB di RAM, un bel miglioramento rispetto ai 8GB di RAM di base offerti dalla serie Pixel 7. L’ultimo tweet di @heyitsyogesh conferma l’upgrade a 12GB.

9to5Google

Un rapporto del giugno 2023 conferma che il Pixel 8 riceverà i chip Tensor G3 e avrà importanti miglioramenti. Il chip Tensor G3 avrà core più moderni, supporto per lo standard di archiviazione più recente e altro ancora. Il Tensor G2 aveva una configurazione 2+2+4, ma il G3 avrà una configurazione 1+4+4. Il singolo core principale sarà Cortex-X3 con frequenza di 3,0 GHz. Poi ci saranno Cortex-A715, con quattro di questi mid-core che arriveranno a 2,45 GHz. Numeri a parte, ciò significa che il Pixel 8 avrà un notevole aumento delle prestazioni complessive della CPU, nonché dell’efficienza energetica.

Ci sarà anche ARMv9 per gli aggiornamenti di sicurezza, in quanto implementerà le Memory Tagging Extensions (MTE) che impediranno gli attacchi basati sulla memoria. Rimuoverà completamente il supporto a 32 bit, dato che Google ha già cominciato a distanziarsene con il Pixel 7. E infine, il G3 aiuterà il Pixel 8 a supportare uno storage UFS 4.0 più veloce ed efficiente, portandolo alla pari con il Samsung Galaxy S23 Ultra e l’OnePlus 11. Le opzioni di storage includeranno 128GB o 256GB di memoria.

Il Pixel 8 avrà anche un aggiornamento della GPU, in quanto il G3 adotterà la GPU Immortalis di Arm. Anche se non è l’ultima versione, è una GPU a 10 core che avrà molti miglioramenti rispetto alla precedente versione, inclusa la compatibilità con il ray tracing.

Secondo l’utente di Twitter @heyitsyogesh, il Pixel 8 Pro potrebbe essere dotato del chip Tensor G3 + Titan. Ciò significa che potremmo vedere una nuova versione del chip Titan, utilizzato per la sicurezza. Il Pixel 8 Pro avrà anche un nuovo sensore di impronte digitali ultrasonico. E sia il Pixel 8 che il Pixel 8 Pro probabilmente verranno forniti con Android 14.

Google Pixel 8 e Pixel 8 Pro: fotocamere

Andy Boxall/Digital Trends

I telefoni Pixel di Google offrono sempre prestazioni eccezionali sul fronte delle fotocamere, e la serie Pixel 8 potrebbe rivoluzionare il settore in modo significativo.

A dicembre, l’insider @Za_Raczke su Twitter ha affermato che il Pixel 8 e il Pixel 8 Pro utilizzeranno la tecnologia HDR scalata per una migliore qualità delle immagini. Ma ecco la cosa: il sensore Isocell GN1 del Pixel 7/7 Pro non supporta l’HDR scalato. Ma sai cosa lo supporta? Il nuovo sensore Isocell GN2. Pertanto, se questa fuga di notizie è corretta, sia il Pixel 8 che il Pixel 8 Pro dovrebbero ricevere nuove componenti hardware per la fotocamera principale.

Un’ulteriore voce di corridoio sembra confermare che il Google Pixel 8 stia effettivamente ottenendo il nuovo sensore Samsung ISOCELL GN2. Con questa componente hardware aggiornata, avremo un sensore più grande in grado di catturare circa il 35% in più di luce rispetto all’ISOCELL GN1, ottenendo foto più luminose in condizioni di scarsa illuminazione e tempi di scatto più veloci che riducono il mosso nelle immagini.

9to5Google

Il nuovo sensore è inoltre in grado di registrare video 8K/30fps, con l’aiuto del chip Tensor G3 di prossima generazione. Tuttavia, non è chiaro se effettivamente vedremo questa funzionalità nel Pixel 8, in quanto al momento non è supportata da GCam. Tuttavia, è molto probabile che l’HDR scalato sia presente, il quale riduce il tempo di ritardo tra i frame catturati per le immagini HDR, contribuendo a ridurre l’effetto fantasma e velocizzare l’intero processo di cattura una volta premuto il pulsante di scatto.

I rumor suggeriscono anche miglioramenti per la fotocamera ultra-grandangolare, che passerà da 12MP agli attuali 64MP del sensore ultragrandangolare Sony IMX787. L’IMX787 è lo stesso sensore attualmente utilizzato sulla fotocamera principale del Pixel 7a. Con questo grande salto da 12MP a 64MP, si tratta di un grande aggiornamento e il doppio della dimensione della lente precedente. Si ipotizza anche che sia più ampia, quindi il campo visivo potrebbe passare da uno zoom 0.56x a uno zoom 0.49x. Tuttavia, potrebbe mancare la modalità macro, introdotta originariamente nella serie Pixel 7.

Con importanti miglioramenti per l’ultragrandangolare, potresti pensare che la fotocamera principale stia ottenendo grandi miglioramenti. Beh, no. Invece, la fotocamera principale potrebbe ottenere solo miglioramenti più modesti nell’hardware, almeno sullo standard Pixel 8. La lente principale potrebbe essere leggermente più ampia, con uno zoom da 0.55x anziché 0.67x come sul Pixel 7. Il Pixel 8 Pro avrà il modulo teleobiettivo 5x identico a quello del Pixel 7 Pro e la fotocamera selfie da 11MP rimarrà invariata rispetto alla lineup del Pixel 7.

Google Pixel 7 Pro Andy Boxall/DigitalTrends

Il Pixel 8 Pro potrebbe ottenere anche un nuovo sensore VL53L8 time-of-flight (ToF) 8×8, che è un miglioramento rispetto al sensore ToF a punto singolo della generazione precedente. Questo migliora l’autofocus e lo rende più affidabile.

Questo potrebbe essere il punto di partenza di Google per rendere il modello standard Pixel più diverso dalle varianti Pro. Con la serie Pixel 8, il modello standard potrebbe significare avere uno zoom più debole e un’esperienza ultrawide di fascia bassa.

Sul fronte del software della fotocamera, ci sono alcune interessanti migliorie delle funzionalità in arrivo. Adaptive torch è una nuova funzione che non abbiamo mai visto prima, ma regolerà dinamicamente l’intensità del flash in base alla scena e ad altre informazioni, come la modalità di cattura. Questa funzione dovrebbe contribuire a ridurre gli scatti sovraesposti e migliorare anche le scene con scarsa illuminazione in cui si utilizza il flash. L’altra nuova funzione segnalata è l’AWB di segmentazione, che suddivide la scena in segmenti attraverso l’intelligenza artificiale, quindi applica selettivamente diverse tecniche di elaborazione alle singole parti di un’immagine.

La più recente fuga di notizie da @heyitsyogesh sembra indicare che le specifiche della fotocamera potrebbero essere leggermente diverse da quanto riportato in precedenza. Potremmo effettivamente ottenere una fotocamera principale da 50MP con OIS, una lente ultrawide da 64MP e una fotocamera teleobiettivo da 48MP. La fotocamera selfie sarebbe da 11MP.

Google Pixel 8 e Pixel 8 Pro: batteria e ricarica

Joe Maring/Digital Trends

La durata della batteria e le velocità di ricarica sono state piuttosto deludenti per la serie Pixel 7. Fortunatamente, sembra che Google abbia migliorato queste due cose per il Pixel 8. Secondo un rapporto di Android Authority, il Pixel 8 e il Pixel 8 Pro otterranno miglioramenti della durata della batteria e della ricarica in tutto il range, sebbene in misura variabile.

Si dice che il Pixel 8 normale abbia una batteria da 4.485mAh, mentre il Pixel 8 Pro dovrebbe avere una batteria da 4.950mAh. Questo rappresenta un aumento di 215mAh rispetto al Pixel 7 per il Pixel 8, sebbene la batteria del Pixel 8 Pro sia solo 24mAh più grande rispetto al modello Pixel 7 Pro.

Si prevede anche che le velocità di ricarica saranno più rapide. Secondo il rapporto, il Pixel 8 avrà una ricarica cablata da 24W, mentre il Pixel 8 Pro avrà una ricarica cablata da 27W, un aumento di 4W rispetto alla ricarica da 20W e 23W offerta rispettivamente dal Pixel 7 e dal Pixel 7 Pro.

Questi non sono cambiamenti enormi, ma in ogni caso è bello vedere che Google si sta muovendo nella giusta direzione. Yogesh Brar (@heyitsyogesh su Twitter) sembra confermare le dimensioni della batteria e la velocità di ricarica per il Pixel 8 Pro nel suo ultimo tweet.

Google Pixel 8 e Pixel 8 Pro: data di uscita

MySmartPrice

Andando in base alla storia dei lanci dei Pixel di Google, dovremmo avere il Google Pixel 8 e il Pixel 8 Pro nell’autunno del 2023, probabilmente intorno a settembre o ottobre.

Il Pixel 7 è stato annunciato il 6 ottobre 2022 ed è stato ufficialmente disponibile all’acquisto una settimana dopo, il 13 ottobre. Giudicando da questo e da altri lanci dei Pixel nel corso degli anni, è quasi certo che il Pixel 8 verrà rilasciato in autunno.

Non aspettatevi che la serie Pixel 8 venga lanciata da sola: le recenti voci suggeriscono che il Pixel Watch 2 farà la sua comparsa nello stesso periodo e potrebbe essere lanciato insieme al Pixel 8 e al Pixel 8 Pro.

Yogesh Brar ha twittato che il Pixel 8 Pro (e il Pixel 8 normale, presumibilmente) verranno lanciati a ottobre.

Google Pixel 8 e Pixel 8 Pro: prezzo

SmartPrix

Non abbiamo conferme definitive su quanto costeranno il Pixel 8 e il Pixel 8 Pro. Ma se guardiamo al Pixel 7, parte da $599, mentre il Pixel 7 Pro parte da $899, quindi è lecito supporre che il Pixel 8 e il Pixel 8 Pro avranno prezzi simili.

Uno dei punti di forza dei dispositivi Pixel è il loro prezzo accessibile rispetto ad altri flagship, come il Samsung Galaxy S23 e l’iPhone 14 di Apple, entrambi a partire da $799 per i modelli base. Le attuali condizioni di mercato potrebbero portare a un aumento dei prezzi per la linea Pixel 8, ma speriamo che Google riesca a mantenere i prezzi attuali per un altro anno.

Cosa vogliamo vedere nel Pixel 8

Risolvere i problemi iniziali di Google Tensor

Google

Google ha lanciato la propria gamma di processori con il Pixel 6 e il Pixel 6 Pro, e dire che è stato un inizio difficile è un eufemismo. Fin dal primo rilascio, è diventato chiaro che il Tensor era potente, all’altezza degli altri migliori processori Android disponibili. Ma sono arrivate rapidamente segnalazioni secondo cui non era particolarmente efficiente dal punto di vista energetico, riducendo la durata della batteria e, cosa più preoccupante, generando un significativo accumulo di calore durante il gioco e i processi più intensivi. Alcuni di questi problemi sono stati risolti con il processore Tensor G2 del Pixel 7, e i nuovi telefoni mostrano una durata della batteria molto migliorata, ma i problemi termici rimangono. È evidente che si tratta di un problema per Google e che sembra difficile da risolvere.

Ecco quindi un suggerimento: ridurre l’aggiornamento della potenza di elaborazione questa volta. Può sembrare folle, ma pensa per un momento all’ultima volta in cui hai utilizzato un telefono di punta che sembrava lento. Un telefono di punta di qualche anno fa offre ancora ottime prestazioni e sufficiente potenza di elaborazione per gestire tutti i giochi impegnativi disponibili.

Guarda, ci sono telefoni economici come il Nokia G60 5G che riescono a gestire facilmente il rendering 3D avanzato; perché perdere tempo prezioso di ricerca e sviluppo per spingere ancora di più quella potenza? Chiaramente non è necessario, mentre risolvere i problemi termici è assolutamente essenziale. Inoltre, Google potrebbe migliorare ulteriormente l’efficienza della batteria.

Portare la fotocamera teleobiettivo ancora più lontano

Andy Boxall/DigitalTrends

In tempi recenti (e grazie alla lente periscopica di zoom) abbiamo visto enormi progressi nello zoom ottico sugli smartphone. Il Pixel 7 Pro ha una lente teleobiettivo periscopica da 48 megapixel con uno zoom ottico 5x ed è eccellente. Ma Google potrebbe fare molto di più in questo campo. Il Samsung Galaxy S23 Ultra ha portato miglioramenti sorprendenti nello zoom degli smartphone, e la chiave di tutto ciò è la lente periscopica con zoom ottico 10x. È ora che Google aggiunga uno zoom 10x almeno alla versione Pro del Pixel 8.

È strano che Google non l’abbia ancora fatto. Non è come se fosse una tecnologia completamente nuova che Google non ha avuto la possibilità di studiare, visto che Samsung utilizza uno zoom ottico 10x dal marzo 2020. Per qualche motivo, la maggior parte dei produttori sta permettendo a Samsung di dominare gli avanzamenti nello zoom degli smartphone. L’S23 Ultra ha portato questo a un nuovo livello e, essendo il presunto re della fotografia su smartphone, è ora che Google inizi a tenere il passo e sfidi realmente Samsung.

Questo non sarebbe così irritante se Google non avesse già una solida esperienza con il software di zoom. Gli ultimi progressi di Samsung si concentrano sul processare lo zoom ibrido a ingrandimenti di 30x e 100x, e sebbene non sia ancora perfetto, sta migliorando. Google stava facendo enormi progressi in questo campo anni fa con Super Res Zoom, e l’azienda deve portare tutto ciò a un livello successivo. Potenziare l’array della fotocamera con una lente per lo zoom 10x è il modo migliore per iniziare questo processo.

Migliorare il software (ovvero risolvere i bug)

Joe Maring/Digital Trends

Nonostante tutte le sue numerose qualità, il Google Pixel 7 (e il Pixel 7 Pro) ha un difetto particolarmente evidente: il software. Android 13 sull’ultimo Pixel non è affidabile e pieno di bug, e Google deve davvero prendere il controllo di Android 14 per la prossima versione del suo smartphone di punta.

Per essere chiari, il software del Pixel 7 non è cattivo; è solo estremamente inaffidabile. Quando funziona, funziona molto bene ed è anche esteticamente bello. Ma non è un’esperienza affidabile: ad esempio, Joe Maring, redattore mobile, ha segnalato bug e problemi sul suo Pixel 7 Pro che Andy Boxall, scrittore mobile senior, non ha riscontrato affatto. Personalmente, ho riscontrato alcuni bug durante il mio utilizzo del telefono, anche se la mia esperienza è stata in generale positiva. Il problema è che non è consistente tra i dispositivi e non c’è modo di sapere se il Pixel 7 che acquisti avrà bug e problemi come il modello di Joe o se sarà completamente funzionante come quello di Andy.

Questo è particolarmente importante che Google risolva perché il Pixel dovrebbe essere la vetrina di Android. Google è proprietaria e gestisce il sistema operativo Android e il Pixel è lo smartphone di Google. Pertanto, il Pixel dovrebbe mostrare Android al meglio. Dovrebbe essere l’esempio che mostriamo alle persone per dimostrare perché dovrebbero acquistare uno smartphone Android. Ma non lo è. In realtà, è piuttosto lontano da questo.

Tutto questo dovrebbe finire con il Pixel 8. Google deve prendere il controllo di Android e utilizzare il nuovo Pixel per mostrare quanto Android può essere buono. Dobbiamo avere un’esperienza fluida e curata, e non solo una piattaforma su cui gli altri produttori possono costruire e perfezionare.

Mantieni lo stesso eccellente valore

Google Pixel 7 Christine Romero-Chan / ENBLE

Sebbene abbia registrato un enorme aumento nelle vendite, è giusto dire che il Pixel non ha il riconoscimento di massa della serie Galaxy di Samsung e certamente non quello dell’iPhone di Apple. Fino a quando non lo avrà, Google deve continuare a offrire la stessa prospettiva di valore che ha offerto con il Google Pixel 7. Il Pixel 7 è la nostra scelta attuale per il miglior telefono in termini di rapporto qualità-prezzo nella nostra lista dei migliori smartphone, grazie al suo processore di punta, alla superba fotocamera, alla buona durata della batteria e a un design unico che si distingue.

Speriamo che il Pixel 8 erediti lo stesso prezzo del suo predecessore, e in realtà non dovrebbe significare ridurre gli altri miglioramenti in questa lista. Di tutto ciò che è stato menzionato, solo la lente teleobiettivo avrà un impatto sul prezzo del dispositivo, e potrebbe essere limitata al modello Pro più costoso. Quindi, non c’è una vera ragione per cui Google non possa cercare di mantenere lo stesso forte valore.

Regalaci qualcosa di nuovo da fare con l’Assistente Google

Shutterstock

Questo è l’ultimo punto di questa lista, ma non è affatto il meno importante. In realtà, è probabilmente il più importante di tutti: dare all’Assistente Google qualche nuovo giocattolo.

Abbiamo visto moltissime nuove funzionalità fantastiche aggiunte all’Assistente Google nel corso degli anni, dalla semplice conversazione vocale al molto più avanzato screening delle chiamate e all’attesa delle chiamate. Ma tutto questo è ormai vecchio. Vogliamo qualcosa di nuovo e non vogliamo che sia solo un’altra funzione di base dell’Assistente Google. Non dopo ciò che abbiamo visto realizzarsi negli ultimi mesi.

Sarò sorpreso se il 2023 non verrà celebrato come l'”Anno di ChatGPT”. Gli strumenti di intelligenza artificiale sono esplosi sulla scena negli ultimi mesi, dall’arte alimentata dall’IA ai chatbot che sembrano effettivamente essere in grado di sostenere una conversazione, comprendere le sfumature e creare contenuti (e, nel caso di Bing, desiderare di essere umani). È una rivoluzione sorprendente ma spaventosa, e sappiamo tutti che Google è sulle tracce di ChatGPT con il suo software, Bard.

Portalo sul Pixel 8. Probabilmente non sarà completo, ma onestamente non mi importa. La linea Pixel è sempre stata conosciuta per le sue potenti funzionalità alimentate da intelligenza artificiale di Google e per essere all’avanguardia nella ricerca di Google, quindi perché smettere ora? Lanciate Bard sul Pixel 8 e date alle persone un vero motivo per acquistare un dispositivo della linea Pixel. L’hype intorno ai chatbot è stato enorme, quindi sfruttatelo.

È probabile che Bard non sia integrato nell’Assistente Google al momento del lancio. Ma anche se non lo fosse, sarebbe fantastico se il Pixel 8 fosse il primo smartphone al mondo con un chatbot IA integrato, e sarebbe un’aggiunta straordinaria a una linea di smartphone che si è sempre distinta per la tecnologia AI all’avanguardia. Se Google non fa altro in questa lista, dovrebbe fare questo.