Questo Android compatto è il miglior telefono del quale non hai mai sentito parlare

Il miglior telefono Android compatto che non hai mai sentito nomi

All’età in cui gli smartphone diventano sempre più grandi per soddisfare il nostro consumo di contenuti digitali, dispositivi come l’Asus Zenfone 10 dimostrano perché ci troveremo benissimo con qualcosa di più piccolo.

Puoi sostenere che i dispositivi ripiegabili a conchiglia come il Motorola Razr Plus e il Samsung Galaxy Z Flip 5 siano telefoni compatti grazie ai loro display esterni più piccoli, ma poi ti trovi di fronte a uno schermo di oltre 6,8 pollici appena li apri.

Inoltre: Questo è lo smartphone Android da 300 dollari da battere nel 2023 – e ha persino una pennino

L’Asus Zenfone 10, con il suo display OLED da 5,9 pollici, è solo uno smartphone di dimensioni ridotte, non importa come lo guardi. È facile da mettere in tasca, provoca il minor affaticamento delle mani eppure non fa compromessi sulle specifiche tecniche. Con un prezzo di partenza di 699 dollari, è segretamente il miglior telefono che probabilmente non hai mai sentito nominare.

È la stessa storia dello scorso anno con l’Asus Zenfone 9, che ho definito “l’alternativa all’iPhone Mini per gli appassionati di Android” nella mia recensione completa. È facile guardare gli iPhone e i Samsung quando si cerca un nuovo smartphone, ma quello che Asus ha fatto con la sua linea Zenfone è qualcosa di straordinario.

Inoltre: I migliori smartphone Android che puoi acquistare ora

Nonostante le dimensioni compatte del dispositivo, il Zenfone offre specifiche tipicamente presenti su telefoni più costosi (e più grandi), inclusi l’ultimo chipset Qualcomm Snapdragon 8 Gen 2, fino a 16 GB di RAM e fino a 512 GB di storage. Anche il display a 144Hz (rispetto al 120Hz dell’anno scorso) è di buona qualità, anche se un po’ più di luminosità lo porterebbe da “buono” a “fantastico”.

Le cornici sono più spesse rispetto alla maggior parte dei telefoni, ma i video a schermo intero con altoparlanti stereo sono comunque piacevoli.

Con il modello di quest’anno, Asus ha mantenuto la maggior parte delle caratteristiche di design del Zenfone 9, il che significa che la cover posteriore con texture è ancora presente, viene utilizzato un sensore di impronte digitali fisico montato lateralmente per la sicurezza biometrica e c’è una presa per cuffie da 3,5 mm per le tue esigenze audio. La mia unità di recensione era di un affascinante colore rosso che rendeva un peccato mettere una custodia sopra. E dalle mie due settimane di utilizzo, il materiale simile a carta vetrata si è mantenuto piuttosto bene, senza alcuna o pochissima decolorazione.

Recensione: Nothing Phone 2: se ‘essere stravaganti’ fosse uno smartphone Android

Per quanto riguarda le prestazioni, il Zenfone 10 vola attraverso la maggior parte delle app e dei giochi, dai miei casi d’uso che spaziano dallo scorrimento di Reddit all’editing di foto su Lightroom. L’8 GB di RAM di base che lavora insieme al processore Snapdragon di punta è più che sufficiente per le mie esigenze, ma c’è anche una variante con 16 GB di RAM se si desidera la migliore configurazione per il multitasking. Alla fine della giornata, è comunque uno smartphone di piccole dimensioni, quindi non mi aspetto che la maggior parte delle persone faccia attività di schermo diviso o utilizzi più finestre di app contemporaneamente. Se lo fai, potrebbe avere più senso investire in un dispositivo ripiegabile.

Ecco come l’Asus Zenfone 10 (secondo da sinistra) si confronta con i telefoni moderni in termini di dimensioni.

Oltre a questo, sono un grande fan dell’approccio di Asus al software. Dal primo avvio, ti vengono offerte le opzioni di una schermata Home con tema Stock Android o una ottimizzata per i servizi di Asus. Entrambe sono altrettanto personalizzabili, ma ho trovato la seconda più pratica da usare, come il fatto che lo slider di luminosità nel pannello delle notifiche sia più accessibile.

Inoltre: Il Galaxy Z Flip 5 potrebbe essere la macchina da lavoro definitiva se avesse questa funzionalità di Samsung

Altri piccoli dettagli, come il fatto che la barra di ricerca nel cassetto delle app si trovi in basso anziché in alto, e il fatto che premere e tenere premuto il pulsante di accensione attivi il menu di alimentazione per impostazione predefinita, rendono l’esperienza con il Zenfone 10 molto piacevole.

Una batteria da 4.300mAh alimenta lo Zenfone 10, che ho scoperto essere più che sufficiente per superare una giornata. Infatti, sto finendo le mie giornate con circa il 40% di batteria rimasta, rendendo questo uno dei pochi telefoni che offre davvero una durata di due giorni.

Consiglio di acquisto di ENBLE

A $699, l’Asus Zenfone 10 compete strettamente con l’OnePlus 11, il Google Pixel 7 Pro e il Samsung Galaxy S23, tutti e tre dei quali offrono migliori politiche di aggiornamento del software (tre-quattro anni rispetto ai due di Asus) e sono realizzati da marchi di cui ti puoi fidare per il supporto post-vendita.

Ci sono veramente due tipi di utenti a cui consiglierei l’Asus Zenfone 10: gli appassionati di telefoni compatti e gli audiofili che cercano un dispositivo moderno che abbia ancora una presa per cuffie da 3,5 mm. Se ti trovi in uno degli estremi di questi spettri, o in entrambi, nessun altro telefono ti servirà meglio.