Le nuove grafiche integrate di Intel potrebbero competere con le GPU discrete | ENBLE

Intel's new integrated graphics could compete with discrete GPUs | ENBLE

Intel

Intel ha appena annunciato un interessante aggiornamento ai suoi futuri chip Meteor Lake: le grafiche integrate stanno per ricevere un incremento senza precedenti, consentendo loro di competere con le GPU discrete di fascia bassa. Ora dotati di ray tracing supportato hardware, questi chip hanno buone possibilità di diventare i migliori processori se non si acquista una scheda grafica discreta. I guadagni in prestazioni sono enormi e non solo i giocatori ne beneficeranno.

Le informazioni provengono da una presentazione di Graphics Deep Dive tenuta da Tom Petersen, Intel fellow, ben noto al mercato delle GPU per il suo lavoro sulle schede grafiche Intel Arc. Questa volta, invece di concentrarsi sulle grafiche discrete, Petersen si è concentrato sulla GPU integrata (iGPU) all’interno del prossimo chip Meteor Lake. Petersen ha spiegato i miglioramenti a livello architettonico, introducendo le nuove grafiche come Intel Xe-LPG.

Per la prima volta, Intel sta aggiungendo il ray tracing hardware al suo chip di grafica integrata e secondo Petersen sarà un ray tracing davvero impressionante. Il chip sarà dotato di otto unità hardware RT, che gli consentiranno di eseguire il ray tracing in tempo reale. Per mostrare la tecnologia, Petersen ha eseguito una demo del nuovo benchmark UL Solar Bay, bloccato a 60 frame al secondo (fps). Si trattava di una demo Vulkan e sebbene sia piuttosto difficile da vedere da una registrazione, Petersen ha spiegato che i computer shader in Meteor Lake lavorano per simulare particelle di luce e creare riflessi hardware con VulkanRT.

Per i giocatori, questa potrebbe essere una notizia entusiasmante, anche se è difficile immaginare una iGPU che esegua seriamente il ray tracing nei giochi moderni, considerando che anche alcune delle migliori schede grafiche discrete possono avere difficoltà. Petersen ha sottolineato che anche i creatori di contenuti e i produttori potrebbero apprezzare il nuovo supporto hardware.

Intel

Ad esempio, coloro che utilizzano il software Embree di Intel troveranno l’accelerazione GPU, compreso il ray tracing hardware, all’interno di Embree. Inoltre, i test di Intel mostrano che Meteor Lake sarà tra 2 e 3 volte più veloce nel ray tracing hardware in Blender rispetto a Raptor Lake. Intel, in generale, sembra desiderosa di rinnovare l’esperienza del ray tracing sulle iGPU in futuro, quindi sono probabili ulteriori miglioramenti.

Oltre al ray tracing, la iGPU in Meteor Lake sembra davvero impressionante. Per rendere possibili i miglioramenti, Intel si è concentrata sull’efficienza architetturale della scheda grafica Arc, rendendola più ampia e dedicando più silicio alla iGPU rispetto a Intel Raptor Lake. Ha inoltre migliorato le frequenze di clock in generale, rendendo il chip più veloce a ogni tensione. Petersen ha spiegato che a una determinata frequenza, Meteor Lake consumerà meno energia e, viceversa, a ogni tensione sarà in grado di raggiungere velocità di clock più elevate. In futuro, la iGPU all’interno di Meteor Lake avrà otto core Xe, ovvero un totale di 128 unità vettoriali, il che rappresenta un miglioramento significativo rispetto alle 96 unità vettoriali presenti in Raptor Lake.

Fino ad ora, il ray tracing è stato riservato alle schede grafiche discrete di fascia alta. Sebbene sia difficile aspettarsi miracoli da un chip integrato, una cosa è chiara: sia Intel che AMD sono seri nel rendere le loro soluzioni mono-chip più valide, e questo è un buon segnale per il futuro dei laptop leggeri.

Abbiamo visto anche delle prestazioni impressionanti dai nuovi chip. Jacob Ridley di PCGamer ha dimostrato Dying Light 2 sulle grafiche integrate, affermando che offrivano prestazioni “perfettamente giocabili” nel gioco a 1080p (sebbene con un aiuto significativo da parte di XeSS di Intel). Tom Peterson di Intel ha detto a Ridley che la iGPU è “vicina a una 3050”, il che è davvero impressionante.