iPhone 15 Pro vs iPhone 14 Pro vale davvero la pena fare l’aggiornamento? | ENBLE

iPhone 15 Pro vs iPhone 14 Pro Is it really worth upgrading? | ENBLE

ENBLE

L’iPhone 15 Pro potrebbe sembrare un aggiornamento incentrato sull’estetica rispetto all’iPhone 14 Pro, data l’attenzione rivolta alla sua struttura in titanio, ma apporta anche una serie di modifiche interne che possono influenzare l’interesse degli utenti più esigenti. All’interno troviamo un nuovo chip da 3nm, un chip Ultra Wideband di seconda generazione per la comunicazione con dispositivi vicini e una serie di miglioramenti software al sistema fotocamera.

Il nuovo flagship di Apple è più piccolo e leggero, ma sorprendentemente non comporta l’usuale aumento di prezzo generazionale. Se stai valutando l’acquisto dell’iPhone 15 Pro ma non sei sicuro se valga davvero l’upgrade rispetto al tuo iPhone 14 Pro di un anno fa, ecco tutto ciò che devi sapere.

iPhone 15 Pro vs iPhone 14 Pro: specifiche

iPhone 15 Pro vs iPhone 14 Pro: design e display

Apple

Il cambiamento più evidente che Apple offre con l’iPhone 15 Pro è una struttura in titanio spazzolato che sostituisce i bordi in acciaio inossidabile appuntiti del suo predecessore. Il nuovo telefono offre bordi arrotondati sottili che sono più comodi da tenere in mano, un cambiamento gradito, dato che i bordi appuntiti dell’iPhone 14 Pro si conficcano davvero nel palmo della mano. Curiosamente, Apple è riuscita anche a ridurre le dimensioni dell’iPhone 15 Pro su tutti i lati senza ridurre la dimensione dello schermo. Inoltre, il peso è stato ridotto a 187 grammi, rispetto ai 206 grammi dell’iPhone 14 Pro.

Ma è la struttura in titanio spazzolato che cattura davvero l’attenzione. La combinazione di qualità del materiale del titanio ha consentito ad Apple di creare i bordi della sua nuova serie di iPhone di punta più sottili che mai, senza compromettere l’integrità strutturale del telefono. Sotto la superficie, c’è una “sottostruttura” realizzata interamente in alluminio riciclato al 100%.

Andy Boxall / ENBLE

Apple spiega che l’uso strategico sia del titanio che dell’alluminio ha consentito al team di raggiungere un delicato equilibrio di design. Mentre il titanio offre una maggiore resistenza e durata a peso ridotto, l’alluminio viene utilizzato per regolare efficacemente il calore e agevolare la sostituzione del pannello posteriore in vetro, se e quando necessario.

Apple

I bordi più sottili hanno permesso ad Apple di ridurre le dimensioni dell’iPhone 15 Pro senza dover ridurre la dimensione del display. L’involucro ripensato utilizza titanio di grado 5, una lega superiore al titanio puro quando si tratta di resistenza alla trazione.

Per quanto riguarda il display, beh, nulla è cambiato. Entrambi i telefoni offrono un display Super Retina XDR da 6,1 pollici con frequenza di aggiornamento di 120Hz. La risoluzione è di 2556 x 1179 pixel, il che si traduce in una densità di pixel di 460 ppi, mentre la luminosità massima all’aperto raggiunge i 2000 nit. Anche se la tecnologia del display non ha subito miglioramenti, è comunque uno dei migliori pannelli disponibili e anche tra i più robusti, grazie allo strato di Ceramic Shield.

iPhone 15 Pro vs iPhone 14 Pro: performance e batteria

YouTube / Apple

Apple non ha compiuto progressi positivi nel settore dell’autonomia della batteria. L’iPhone 15 Pro ha una durata di batteria stimata di 23 ore di riproduzione video e 75 ore di riproduzione audio, gli stessi valori dell’iPhone 14 Pro. Non sono state apportate migliorie anche alle velocità di ricarica, anche se l’iPhone 15 Pro supporta ora lo standard di ricarica wireless Qi2.

Sembra che nel bilanciare le esigenze di un processore più esigente in termini di potenza, Apple non sia riuscita a fare progressi positivi nell’aumentare la durata della batteria con una singola carica. Parlando del processore, è un’area in cui l’iPhone 15 Pro supera non solo il suo predecessore, ma anche l’intera industria degli smartphone. Il nuovo chip A17 Pro è il primo sistema su un chip basato sul processo di fabbricazione a 3nm.

Ha lo stesso numero di core CPU dell’A16 (due core di prestazioni e quattro core di efficienza), ma aumenta il numero di core grafici a sei. Apple afferma che l’A17 Pro offre un miglioramento del 10% nella potenza di elaborazione, mentre il Neural Engine a 16 core è considerato due volte più veloce nell’affrontare compiti legati all’IA e all’apprendimento automatico. Queste cifre rappresentano miglioramenti moderati, ma è la GPU a distinguere veramente l’A17 Pro.

YouTube / Apple

Apple sottolinea il “più grande ridisegno della GPU nella storia di Apple” per il suo ultimo chip per smartphone. Si afferma che il motore grafico è il 20% più veloce e consente anche il supporto per il ray tracing accelerato dall’hardware nei giochi. Gli appassionati di giochi lo conoscono come la tecnologia di nuova generazione che gestisce illuminazione, ombre e riflessi nei giochi per produrre immagini più realistiche e fedeli ai colori.

È piuttosto impegnativo dal punto di vista delle risorse. Ci sono metodi basati su software per simulare l’effetto, ma Apple afferma che abilitando il ray tracing a livello di hardware sull’A17 Pro, offre un’esperienza di ray tracing che è almeno quattro volte superiore. Apple sottolinea anche che l’A17 Pro è sufficientemente potente per giocare nativamente a giochi di qualità da console come Assassin’s Creed Mirage, Resident Evil Village e Death Stranding.

L’iPhone 14 Pro rimane uno smartphone estremamente capace, ma non si può negare che l’iPhone 15 Pro stia puntando a un miglioramento piuttosto drammatico per quanto riguarda le prestazioni.

iPhone 15 Pro vs. iPhone 14 Pro: fotocamere

Apple

Apple non ha apportato modifiche all’hardware della fotocamera dell’iPhone 15 Pro, il che è deludente. Il reparto delle immagini è guidato da una fotocamera principale da 48 megapixel, una telecamera ultrawide da 12MP e una telecamera teleobiettivo da 12MP che offre uno zoom ottico fino a 3x.

Sia l’iPhone 15 Pro che l’iPhone 14 Pro possono registrare video fino a 4K 60fps e Dolby Vision HDR, così come video ProRes con risoluzione e frequenza fotogrammi simili. Anche la fotocamera frontale True Depth da 12MP rimane invariata, con la stessa tecnologia e la capacità di registrare video Dolby Vision HDR fino a 4K 60fps.

Tuttavia, ci sono miglioramenti a livello software per alcuni aspetti fondamentali – tutti legati al silicio A17 Pro – che si dice migliorino l’esperienza fotografica. Ad esempio, l’iPhone 15 Pro passa al livello Smart HDR 5, promettendo un controllo migliore della gamma dinamica e del contrasto, soprattutto per scenari con condizioni di luce sfidanti.

L’iPhone 15 Pro consente agli utenti di scattare a una nuova – e maggiore – risoluzione predefinita di 24 megapixel, il doppio della risoluzione predefinita abituale delle foto 12 megapixel combinate in pixel-binning 4-in-1. Un’altra comodità è che ora è possibile catturare foto a piena risoluzione da 48MP senza preoccuparsi di riempire la memoria interna. Fino ad ora, le foto a piena risoluzione sono state salvate nel formato ProRAW, che occupa più spazio di archiviazione, ma ora queste immagini possono essere salvate anche nel formato HEIF.

iPhone 14 Pro Joe Maring / ENBLE

Apple sta anche aggiungendo una nuova funzionalità interessante al sistema di fotografia in modalità ritratto sull’iPhone 15 Pro, che consente agli utenti di scattare una foto con effetto sfocato senza dover attivare la modalità ritratto dedicata nell’app fotocamera. Inoltre, gli utenti possono trasformare le loro foto regolari in foto in modalità ritratto in un secondo momento e regolare anche il punto focale poiché il telefono memorizza automaticamente le informazioni sulla profondità oltre all’oggetto a fuoco.

Le foto in modalità ritratto, in generale, sono state potenziate combinando gli algoritmi Deep Fusion, Photonic Engine e Smart HDR 5 interni. La modalità notturna sfrutta anche la magia del Photonic Engine e del sensore lidar, offrendo maggiore nitidezza e una gamma di colori più ampia nelle riprese in condizioni di scarsa illuminazione.

Apple

Per videomaker professionisti e creatori di contenuti, l’iPhone 15 Pro consente la registrazione di video ProRes 4K a 60 fps direttamente su un dispositivo di archiviazione esterno. Per la prima volta, Apple consente anche la codifica log, un metodo per preservare la gamma di colori e ampliare la gamma dinamica, consentendo anche un ampio livello di controlli di editing successivo come la correzione del colore.

Per coloro che intendono girare film e documentari, l’iPhone 15 Pro si distingue per essere il primo telefono al mondo a supportare il sistema di codifica del colore dell’Accademia, lo standard di codifica del colore aperto sviluppato dall’Accademia delle Arti e delle Scienze del Cinema.

iPhone 15 Pro vs iPhone 14 Pro: software e funzionalità speciali

Porta USB-C su iPhone 15 Pro Apple

La differenza più notevole tra l’iPhone 15 Pro e il suo predecessore del 2022 è la sostituzione della porta Lightning con una porta USB-C. E con essa arriva l’aumento di velocità allo standard USB 3.0, consentendo trasferimenti dati fino a 10Gbps. Per mettere le cose in prospettiva, questi numeri sono 20 volte più alti rispetto a quanto si otteneva con la porta Lightning dell’iPhone 14 Pro. Grazie alla porta USB-C, l’iPhone 15 Pro può anche funzionare come una power bank per caricare gli AirPods e l’Apple Watch.

Un altro aggiornamento hardware degno di nota che offre l’iPhone 15 Pro è il chip U2 Ultra Wideband (UWB) di seconda generazione. Questo chip incrementa la portata di connessione tra due iPhone di tre volte rispetto al chip U1, rafforzando l’ecosistema Find My. Inoltre, apre le porte per la Precision Finding con dispositivi indossabili, consentendo ai possessori di Apple Watch Series 9 di trovare un iPhone 15 Pro smarrito utilizzando segnali visivi, tattili e acustici sul loro smartwatch.

L’iPhone 15 Pro è inoltre il primo smartphone di Apple a supportare Thread, il protocollo open-source che mira a armonizzare i dispositivi per la casa intelligente indipendentemente dal marchio o dalle preferenze del sistema operativo. Thread è abilitato sull’iPhone 15 Pro utilizzando una radio che si collega a onde a bassa potenza e a bassa larghezza di banda, che collegano dispositivi per la casa intelligente come luci e serrature.

L’iPhone 14 Pro è uno degli ultimi iPhone a offrire la porta Lightning. Joe Maring / ENBLE

Se il nome Thread ti suona familiare, è perché è uno dei protocolli chiave per Matter, lo standard di interoperabilità sviluppato dalla Connectivity Standards Alliance. Apple è uno dei principali membri della coalizione che ha supportato lo sviluppo di Matter e ha già integrato controller compatibili all’interno di dispositivi come HomePod e Apple TV 4K.

L’iPhone 15 Pro ottiene anche un aumento di connettività grazie al supporto per Wi-Fi 6E, promettendo velocità di trasmissione wireless fino a 2 volte più veloci. È inoltre il primo telefono Apple a supportare NavIC, un sistema di navigazione satellitare sviluppato dall’Organizzazione Indiana per la Ricerca Spaziale. Apple non sarà il primo produttore di smartphone a abilitare il supporto NavIC, poiché le piattaforme Qualcomm offrono questa comodità già da alcuni anni.

Sul lato software, l’iPhone 15 Pro verrà fornito con l’aggiornamento iOS 17. Anche l’iPhone 14 Pro riceverà presto l’aggiornamento, il che significa che l’esperienza software sarà uniforme per tutti. Alcune delle funzionalità più interessanti di iOS 17 includono NameDrop per la condivisione rapida di contatti tra due telefoni, una modalità StandBy dedicata, widget interattivi sulla schermata di blocco e una serie di miglioramenti guidati dalle funzionalità dell’app Messaggi.

Apple

Inoltre, abbiamo il nuovo pulsante Azione sull’iPhone 15 Pro, che sostituisce l’interruttore di silenzio sull’iPhone 14 Pro. Può essere personalizzato con una vasta gamma di scorciatoie, come l’avvio di app o l’avvio di attività comuni. Naturalmente, può ancora essere utilizzato come interruttore di silenzio, ma gli utenti possono scegliere di toccarlo e controllare la torcia, avviare il traduttore di lingua, aprire la fotocamera o attivare una modalità di messa a fuoco (tra le altre attività).

iPhone 15 Pro vs iPhone 14 Pro: prezzo e disponibilità

Opzioni di colore per la serie iPhone 15 Pro di Apple

Apple non ha aumentato il prezzo quest’anno, almeno nel mercato statunitense. Proprio come l’iPhone 14 Pro dello scorso anno, l’iPhone 15 Pro parte da $999 e sarà disponibile nelle varianti di archiviazione da 128GB, 256GB, 512GB e 1TB. I preordini inizieranno il 15 settembre, mentre le spedizioni partiranno il 22 settembre 2023 negli Stati Uniti e in oltre 40 altri paesi.

Per quanto riguarda i colori, Apple non ha intrapreso esperimenti ambiziosi qui, optando invece per la via sobria. Puoi scegliere tra le tonalità familiari di titanio blu, titanio nero e titanio bianco. L’unico colore nuovo di quest’anno è il colore naturale del titanio, che in realtà sembra una tonalità più chiara del colore starlight su alcuni Mac.

iPhone 15 Pro vs iPhone 14 Pro: dovresti fare l’upgrade?

Andy Boxall / ENBLE

Ora arriviamo alla domanda da $1.000: dovresti fare l’upgrade del tuo iPhone 14 Pro all’iPhone 15 Pro? Per la maggior parte delle persone, la risposta è probabilmente un deciso “no”.

Siamo davvero entusiasti di vedere cosa è in grado di fare il chipset A17 Pro di Apple, soprattutto dal punto di vista del gaming. Le sottili migliorie alla fotocamera sono piacevoli (soprattutto le migliorie alla modalità Ritratto), il design in titanio dovrebbe essere un gradito upgrade e vedere la porta USB-C su un iPhone è davvero bello.

Ma la cosa è che l’iPhone 14 Pro è già un iPhone incredibilmente buono. È ancora estremamente performante, il display è praticamente invariato rispetto all’iPhone 15 Pro e l’esperienza con la fotocamera e la batteria dovrebbe essere per lo più la stessa. L’iPhone 15 Pro probabilmente sarà un acquisto eccezionale se stai acquistando il tuo primo iPhone o se stai facendo l’upgrade da un modello molto più vecchio, ma se stai già usando l’iPhone 14 Pro, sentiti libero di lasciar perdere questo.