Come revisore, e questi sono gli unici laptop per creatori da acquistare | ENBLE

Revisore gli unici laptop per creatori da acquistare | ENBLE

Mark Coppock / ENBLE

Una delle categorie di laptop più popolari degli ultimi anni è quella dei laptop progettati per i creatori, sia per i fotografi professionisti che per i video editor. Questi utenti hanno esigenze molto specifiche, tra cui prestazioni veloci per ottimizzare i flussi di lavoro e display con colori ampi e precisi.

Di solito, ma non sempre, questi laptop presentano display da 15 pollici o più grandi (i pannelli da 16 pollici stanno diventando il nuovo standard) e offrono CPU di fascia alta e GPU discrete che contribuiscono ad accelerare i processi creativi più importanti. Sono anche laptop costosi, quindi abbiamo deciso di analizzare i laptop che abbiamo recensito e fornire le migliori opzioni per ogni fascia di prezzo.

Meno di $1.500 – Acer Swift X 14

Mark Coppock/Digital Trends

L’Acer Swift X 14 si inserisce a malapena in questa fascia di prezzo, elencata nello store Acer a $1.499. Ma non troverete un altro laptop a un prezzo inferiore che offra prestazioni e qualità del display equivalenti. Per quel prezzo, avrete un Intel Core i7-13700H, 16GB di RAM, un SSD da 1TB, un RTX 4050 e un display OLED da 14,5 pollici 2,8K.

Non è il laptop più potente della nostra lista, ma si comporta in modo ammirevole per il prezzo. Si mantiene bene nei benchmark intensivi per la CPU e ottiene un solido punteggio di 849 nel benchmark Pugetbench Premiere Pro. È inferiore ai nostri leader, ma comunque abbastanza buono per lavori impegnativi, e il tutto si adatta a un telaio di laptop da 14 pollici più portatile.

Il display OLED del Swift X 14 è come al solito fantastico, con una copertura del 96% di Adobe RGB e del 100% di DCI-P3 e la migliore precisione della nostra lista con un DeltaE di 0,72. Anche il contrasto e la luminosità sono eccellenti, e soddisferà i professionisti creativi più esigenti.

Questo laptop è progettato in linea con il suo prezzo, il che non sorprende. Ha un design semplice con un po’ più di flessibilità nel coperchio e nel telaio rispetto agli altri, ma resta comunque un ottimo rapporto qualità-prezzo. La tastiera e il touchpad sono buoni, ma se ha un punto debole, è la durata della batteria molto scarsa.

$1.500 o più – Lenovo Slim Pro 9i

Mark Coppock/Digital Trends

Il Lenovo Slim Pro 9i è un modello completamente nuovo, più grande dell’elegante Slim 9i con angoli arrotondati e un design complessivo splendido. Il nuovo modello monta un display Mini-LED da 16,0 pollici e componenti veloci all’interno ed è notevolmente meno costoso dei primi due dispositivi. Per $1.800, otterrete il Core i9-13905H, 32GB di RAM, un SSD da 1TB, una Nvidia GeForce RTX 4050 e un display Mini-LED da 16,0 pollici 3,2K.

Anche se il Slim Pro 9i è dotato di una GPU discreta di fascia bassa, riesce comunque a performare in modo estremamente buono. Il processore veloce gestisce senza problemi i processi intensivi per la CPU, mentre la GPU offre prestazioni superiori e aiuta il laptop a raggiungere 1.114 nel benchmark Pugetbench Premiere Pro in modalità prestazioni. È più veloce sia del MacBook Pro 16 che del XPS 15, il che è un risultato impressionante.

Il pannello Mini-LED di Lenovo ha una luminosità standard superiore rispetto a quello di Apple, ma i suoi colori sono leggermente meno ampi, con l’88% di Adobe RGB e il 99% di DCI-P3, con un’accuratezza di DeltaE 1,24. Il suo contrasto in modalità Windows standard è superiore a quello IPS ma molto inferiore sia rispetto al display Mini-LED di Apple sia rispetto all’OLED, il che sembra dovuto al modo in cui Windows gestisce il display. Tuttavia, è un’ottima opzione per tutti tranne che per i creatori più esigenti.

Il Slim Pro 9i è un laptop molto attraente e molto comodo da usare grazie ai suoi bordi arrotondati ed è ben costruito. La tastiera e il touchpad sono buoni, ma un gradino dietro i leader. E il laptop soffre di una durata della batteria scarsa e richiede di essere collegato all’alimentazione. Ma è considerevolmente più conveniente.

$2,000 o più – Dell XPS 15

Mark Coppock/Digital Trends / ENBLE

Prossimo nella lista è il Dell XPS 15, che si distingue come una macchina per la produttività più sottile e leggera che svolge anche il ruolo di workstation creativa. Non è il laptop più veloce della nostra lista, ma si inserisce bene a $2,599 con un processore Intel Core i7-13700H e una GPU Nvidia GeForce RTX 4070. Il processore da 45 watt ha 14 core (sei Performance e otto Efficient) e 20 thread e offre prestazioni affidabili. La RTX 4070 è una GPU discreta veloce e Dell carica il laptop di default con i driver Nvidia Studio ottimizzati per app come Adobe. Dell fornisce solo 40 watt alla GPU, il che limita le sue prestazioni.

Nelle nostre prove, l’XPS 15 è stato veloce nei benchmark intensivi per la CPU e ha ottenuto un ottimo punteggio di 1,023 nel benchmark Pugetbench Premiere Pro in modalità performance. Questo è competitivo con gli altri laptop nella nostra lista e può gestire quasi tutti i flussi di lavoro creativi, tranne i più esigenti. Non si beneficia molto dall’aggiornamento di questa macchina al processore Core i9-13900H più veloce, perché il suo chassis sottile limita le prestazioni termiche.

Abbiamo testato l’XPS 15 con l’opzionale display OLED da 15,6 pollici 16:10 3.5K (3456 x 2160), ed è spettacolare. Copre il 96% del gamut AdobeRGB e il 100% di DCI-P3, con un’accuratezza di DeltaE 1.31. Questo è un po’ più basso rispetto ad alcuni altri nella nostra lista, ma comunque eccellente per i creatori. L’OLED offre un contrasto profondo, proprio come il pannello Mini-LED di Apple, anche se non è la tecnologia più luminosa. Tuttavia, si comporta bene con i contenuti HDR, il che lo rende un ottimo display per i creatori.

L’XPS 15 è un altro laptop ben costruito con un aspetto moderno. La sua tastiera e il touchpad potrebbero non essere al livello di quelli di Apple, ma sono comunque eccellenti e comodi da usare. L’XPS 15 ha una durata della batteria decente, ma non durerà molto a piena velocità durante il rendering di video.

Potresti anche considerare l’HP Envy 16, che è leggermente meno costoso dell’XPS 15 a $2,200 per un processore Core i9-13900H (stesso numero di core e thread del Core i7-13700H ma con frequenza più alta), 32GB di RAM, un SSD da 1TB, una GPU Nvidia GeForce RTX 4060 e un display OLED da 16,0 pollici 2.8K (2880 x 1800). È quasi veloce come l’XPS 15 e offre una qualità del display equivalente a un prezzo inferiore.

$3,000 o più – Apple MacBook Pro 16

Il MacBook Pro 16 di Apple è forse il laptop più completo nella nostra lista e tra i migliori laptop che puoi acquistare. È anche il più costoso. Puoi spendere meno di $3,000, ma la migliore configurazione per i creatori esigenti è di $3,499 con un M2 Max con 12 core CPU e 38 core GPU, 32GB di RAM e un SSD da 1TB. Quella macchina offrirà prestazioni eccezionali e l’unico cambiamento consigliato è aumentare la memoria di archiviazione interna se non si utilizza un dispositivo esterno. E se sei un creatore professionista che beneficia di ogni secondo risparmiato nel processo del tuo lavoro, allora puoi aggiornare a 96GB di RAM e un SSD da 8TB che affronteranno le attività di oggi e di domani.

Abbiamo testato il MacBook Pro 16 con il processore M1 Pro ed è stato estremamente performante. La versione M2 Max sarà considerevolmente più veloce, come dimostrato dal MacBook Pro 14 che abbiamo testato con il processore e che ha ottenuto un ottimo punteggio nel benchmark Pugetbench Premiere Pro. Questo è uno strumento importante per testare i laptop creativi perché opera in una versione live di Adobe Premiere Pro e svolge una serie di processi che mostrano quanto velocemente un laptop può gestire lavori reali. Il modello M2 Max da 14 pollici ha ottenuto un punteggio di 1,093 nel benchmark, che è tra i migliori, e il modello da 16 pollici sarà ancora più veloce grazie alla migliore dissipazione termica fornita dal telaio più grande.

Il MacBook Pro 16 beneficia anche di un eccellente display Mini-LED da 16,2 pollici con una risoluzione nitida di 3456 x 2234 e una frequenza di aggiornamento fino a 120Hz per animazioni più fluide. Non solo è incredibilmente luminoso e offre un contrasto profondo per neri intensi (e ottimi dettagli nelle immagini e nei video), ma copre anche il 90% dello spazio colore Adobe RGB e il 97% dello spazio colore DCI-P3, con un’accuratezza di DeltaE 1.04. Se lavori con contenuti ad alto range dinamico (HDR), apprezzerai particolarmente la luminosità massima del pannello Mini-LED che può raggiungere 1.600 nit, secondo Apple.

Ovviamente, il MacBook Pro 16 è anche un laptop elegante e incredibilmente ben costruito con la migliore tastiera e touchpad che puoi acquistare. E, bilancia le sue prestazioni eccezionali con un’incredibile efficienza, offrendo il doppio della durata della batteria dei laptop Intel con 18 ore o più di navigazione web e 23 ore o più di riproduzione video. È l’unico laptop nella nostra lista che supporta un lavoro a pieno regime senza essere collegato alla corrente.

Cosa evitare

Abbiamo già identificato cosa è più importante in un laptop per creativi, quindi dovrebbe essere chiaro cosa evitare. Come discusso in precedenza, vorrai evitare CPU a basso consumo energetico, e la scelta più sicura è rimanere con i processori Intel da 45 watt di 13ª generazione, la serie Ryzen 7000 di AMD da 45 watt o l’M2 Pro o M2 Max di Apple. Inoltre, vorrai una GPU discreta nelle macchine basate su Intel o AMD.

Vorrai anche stare lontano dai display IPS standard a meno che non siano stati ottimizzati specificamente per i colori ampi come nel caso del Dell XPS 17 menzionato in precedenza. La larghezza media del colore degli IPS è di circa il 75% di AdobeRGB e il 75% di DCI-P3, con accuratezza dei colori più vicina a un DeltaE di 2.0. Quei display vanno bene per il lavoro di produttività, ma svolgono un pessimo lavoro nel fornire la precisione dei colori richiesta per il lavoro creativo.

Finché copri questi due aspetti, puoi trovare altri laptop che possono funzionare. Alcuni laptop per il gaming, ad esempio, sono incredibilmente veloci e alcuni sono dotati di display OLED o Mini-LED. Tendono ad essere più costosi e a surriscaldarsi e far rumore, il che è un inconveniente per il lavoro creativo. Ma se sei un giocatore, possono svolgere una doppia funzione.