Ecco come puoi facilmente ricaricare velocemente il tuo iPhone | ENBLE

Ricarica veloce iPhone | ENBLE

Andrew Martonik / ENBLE

Anche se potrebbero non essere tra gli smartphone con la durata della batteria più lunga sul mercato, gli iPhone moderni vantano una durata della batteria più che rispettabile che dovrebbe essere in grado di durare per tutta la giornata senza troppi problemi. Ovviamente, ciò presuppone molte cose, tra cui una batteria ancora relativamente nuova e in buone condizioni, oltre a un modello di utilizzo che non include lo streaming o il gioco per tutto il giorno.

Se rientri in una di queste categorie (o in entrambe), allora la ricarica durante la notte non sarà sufficiente e vorrai ricaricare rapidamente la batteria in modo da poter ripartire. Fortunatamente, tutti gli iPhone rilasciati negli ultimi sei anni supportano una ricarica molto più veloce, ma il lato negativo è che, con pochissime eccezioni, Apple non ti ha mai fornito l’adattatore giusto per ottenere la massima velocità di ricarica possibile dal tuo iPhone.

Felizmente, non è difficile trovare gli strumenti giusti per il lavoro. Se sei stanco di soffrire di ansia da batteria scarica o di dover aspettare ore per la ricarica del tuo iPhone, sei nel posto giusto. Spiegheremo come funziona e cosa ti serve per assicurarti che la tua esperienza di ricarica dell’iPhone sia il più veloce e fluida possibile.

Cosa è la ricarica veloce e perché il mio caricabatterie non può farlo?

Anker 747 accanto al caricabatterie da 30W di Apple. Joe Maring/Digital Trends

Abbiamo scritto una guida completa alla ricarica veloce, ma facciamo una rapida panoramica. La ricarica veloce utilizza una nuova tecnologia USB chiamata USB Power Delivery (USB PD) che fa parte dello standard USB-C. È un’opzione molto flessibile ed efficiente che può ottimizzare la gestione dell’alimentazione. Passando a una connessione USB PD, puoi ottenere velocità di ricarica molto più rapide rispetto a quelle fornite dai tradizionali caricabatterie di Apple.

Anche se Apple ha smesso di fornire caricabatterie nella confezione con il lancio dell’iPhone 12 nel 2020, il caricabatterie da 5W che solitamente forniva con quasi tutti gli iPhone non è in grado di ricarica veloce. Va bene per caricare un iPhone durante la notte e il tasso di ricarica più lento può persino essere migliore per la batteria. Ma durante il giorno, non vorrai davvero aspettare le cinque o sei ore che ci vorrebbero per ricaricare completamente un iPhone 14 Pro Max con uno di questi vecchi adattatori.

La ricarica di un iPad con un alimentatore da 5W può richiedere ancora più tempo, ecco perché Apple ha sempre fornito alimentatori più potenti da 10W o 12W nella confezione. Se hai un vecchio alimentatore per iPad, puoi usarlo anche per una ricarica più veloce dell’iPhone: dovrebbe dimezzare il tempo di ricarica e non danneggerà il tuo telefono in alcun modo, poiché il telefono non richiederà mai più energia di quella che può gestire.

Andrew Martonik/Digital Trends

Tuttavia, quegli alimentatori da 12W utilizzano ancora vecchie connessioni USB-A e non supportano lo standard USB PD, quindi non sono tecnicamente considerati “ricarica veloce” secondo gli standard attuali.

Anche se Apple è stata un po’ in ritardo su questo punto, ha introdotto la vera ricarica veloce nella lineup di iPhone 8 nel 2017 ed è stata supportata su ogni iPhone rilasciato da allora, con supporto per velocità di ricarica di 18W e oltre. Tuttavia, nonostante questo miglioramento, Apple ha continuato a fornire il vecchio caricabatterie da 5W con la maggior parte degli iPhone. Gli unici modelli di iPhone ad includere il caricabatterie USB-C veloce nella confezione sono stati l’iPhone 11 Pro e l’iPhone 11 Pro Max; con tutti gli altri modelli, dovevi acquistare il caricabatterie adeguato separatamente se volevi le velocità di ricarica più rapide possibili.

Se ti stai chiedendo quanto più veloce sia la ricarica veloce, Apple afferma che ricaricherà fino al 50% della batteria del tuo iPhone in soli 30 minuti. Questo significa che finalmente puoi dire addio all’attesa che il tuo telefono si carichi e arrivederci alla ricarica durante la notte. Inutile dire che la ricarica veloce allevierà l’ansia che provi quando stai per uscire di casa e ti rendi conto che il tuo telefono è al 17%.

Nota che questo è solo l’inizio delle tendenze di ricarica veloce. Nel 2020, Oppo ha presentato un caricatore da 125W che può ricaricare una batteria da 4.000mAh in 20 minuti. Da allora, molti produttori di Android hanno aumentato la velocità di ricarica a questo stesso livello o addirittura più alto, quindi Apple potrebbe dover recuperare qui.

Quali iPhone supportano la ricarica veloce?

Joe Maring/Digital Trends

Gli iPhone seguenti con ricarica veloce non sono stati venduti con un caricatore veloce:

  • iPhone 8
  • iPhone 8 Plus
  • iPhone X
  • iPhone XS
  • iPhone XS Max
  • iPhone XR (prima di ottobre 2020)
  • iPhone 11 (prima di ottobre 2020)
  • iPhone SE (2020) (prima di ottobre 2020)

Gli iPhone seguenti con ricarica veloce sono stati venduti con un caricatore veloce:

  • iPhone 11 Pro
  • iPhone 11 Pro Max

Gli iPhone seguenti con ricarica veloce non sono venduti con alcun caricatore:

  • iPhone XR (dopo ottobre 2020)
  • iPhone 11 (dopo ottobre 2020)
  • iPhone SE (2020) (dopo ottobre 2020)
  • iPhone 12
  • iPhone 12 Mini
  • iPhone 12 Pro
  • iPhone 12 Pro Max
  • iPhone 13
  • iPhone 13 Mini
  • iPhone 13 Pro
  • iPhone 13 Pro Max
  • iPhone 14
  • iPhone 14 Plus
  • iPhone 14 Pro
  • iPhone 14 Pro Max
  • iPhone SE (2022)

Man mano che l’hardware degli iPhone continua a migliorare, la velocità di ricarica è probabile che sia migliore con i modelli più recenti di iPhone e la ricarica migliora nel tempo con gli aggiornamenti di iOS, il che può comportare differenze significative tra i modelli di iPhone. Infatti, i test mostrano che anche l’iPhone 11 Pro Max del 2019 poteva ricaricare a un impressionante 22,5W con USB PD, più veloce dello standard dichiarato da Apple, e ciò è aumentato fino a una velocità di ricarica massima di quasi 29W con l’iPhone 14 Pro Max di quest’anno. La ricarica veloce funziona anche con qualsiasi modello di iPad Pro, il iPad Air di terza generazione e successivi, il iPad mini di quinta generazione e successivi e l’iPad di decima generazione del 2022.

Il caricatore veloce ufficiale di Apple

Anche se Apple non fornisce un caricatore veloce con molti dei suoi iPhone, vende un caricatore veloce sotto forma di un nuovo cavo e un adattatore di ricarica per il tuo dispositivo. Questa opzione è tutt’altro che economica, ma se sei disposto a spendere soldi per ottenere il tuo caricatore direttamente da Apple, ecco cosa ti serve.

Il cavo

Dovrai utilizzare una connessione USB-C per questa opzione di ricarica veloce sul tuo iPhone. Tuttavia, anche gli ultimi iPhone non hanno una porta USB-C (almeno per ora). Quindi, se vuoi iniziare a goderti questi tempi di ricarica più veloci, il primo passo è assicurarti di avere il cavo USB-C to Lightning corretto.

La buona notizia è che Apple ha incluso questo cavo nella confezione a partire dall’iPhone 12. L’iPhone 11 Pro e l’iPhone 11 Pro Max includevano anche non solo il cavo ma anche il primo adattatore di alimentazione USB-C da 18W di Apple, fornendoti tutto il necessario per la ricarica più veloce. Tuttavia, se hai un iPhone più vecchio, puoi anche acquistarne uno direttamente da Apple. Sono garantiti per funzionare con il tuo iPhone e sono disponibili in versioni da uno e due metri.

Il caricatore di alimentazione

Oltre al cavo di ricarica veloce, avrai bisogno di un adattatore di ricarica particolare perché cosa è un prodotto Apple senza una serie di periferiche? La soluzione di Apple è un adattatore da 20 watt con una porta USB-C anziché la porta USB-A standard. Se hai intenzione di ricaricare velocemente solo un iPhone, allora questo adattatore di alimentazione USB-C da 20 watt ufficiale, che costa 29 dollari, è tutto ciò di cui hai bisogno.

Se possiedi un MacBook o un iPad più recente, potresti già avere un adattatore di alimentazione in grado di gestire tutte le tue esigenze di ricarica veloce. Quasi tutti i MacBook e gli iPad venduti negli ultimi anni utilizzano blocchi di alimentazione compatibili con USB-C, e puoi collegare il tuo cavo USB-C a Lightning a questo adattatore per ricaricare rapidamente il tuo iPhone. Il più comune è l’adattatore di alimentazione USB-C ufficiale da 30W, che può facilmente svolgere un doppio compito se necessario.

Se stai utilizzando un MacBook Pro, è probabile che tu abbia un caricatore ancora più potente rispetto alle versioni da 29W o 30W. Apple ha confermato che anche le versioni da 61W e 87W sono sicure da utilizzare con l’iPhone. Ricorda, il tuo iPhone non assorbe più potenza di quella di cui ha bisogno, quindi un adattatore più potente non può forzare il tuo telefono a accettare una potenza eccessivamente alta per lui da gestire.

Apple ha anche rilasciato un nuovo adattatore di alimentazione Dual USB-C Port da 35W insieme al MacBook Air M2 ridisegnato dello scorso anno che ti consente di caricare contemporaneamente l’iPhone e il MacBook. Tuttavia, è importante notare che questo fornisce solo 35W di potenza totale, e questa viene divisa in modo equo (50-50 – 17,5W ciascuno) tra MacBook e iPhone durante la ricarica di entrambi i dispositivi.

Nota: Se stai acquistando un adattatore solo per la ricarica veloce, non c’è bisogno di acquistare un adattatore più potente di 30W; anche i più recenti iPhone possono gestire solo una ricarica da 29W in condizioni ideali, quindi un caricatore più potente costerebbe solo di più senza offrire alcun beneficio aggiuntivo. Tuttavia, aggiungerebbe una maggiore compatibilità con il futuro se sei preoccupato per questo. Negli ultimi anni, Apple ha aumentato il limite di ricarica veloce da 18W a 29W, quindi è sicuro dire che potrebbe salire ancora di più con la linea di iPhone 15 di quest’anno, soprattutto quando finalmente passerà a USB-C.

Le alternative disponibili

Apple non ha il monopolio per quanto riguarda i caricabatterie veloci per iPhone, e troverai alternative altrove che offriranno le stesse prestazioni a un prezzo molto più basso o con una maggiore durata o funzionalità aggiuntive.

Nota: Benché ci siamo impegnati a selezionare solo i migliori marchi e prodotti consigliati, non abbiamo testato tutti i prodotti elencati di seguito, quindi usali a tuo rischio e pericolo, e tieni presente che i risultati potrebbero variare.

Cavi di ricarica alternativi

Può essere piuttosto difficile trovare un cavo USB-C a Lightning che non sia di Apple, e ciò è dovuto alla rigorosa politica di Apple riguardo a chi può venderlo. Uno dei pochi produttori autorizzati a creare tali cavi è il creatore di accessori robusti Nomad, e se hai bisogno di un cavo resistente, il cavo USB-C a Lightning di Nomad è un’ottima scelta, sebbene costosa.

Misura 1,5 metri, quindi è leggermente più lungo del cavo standard di Apple, ma la vera magia sta nella sua resistenza. È protetto da una treccia di kevlar strettamente avvolta e ha una protezione aggiuntiva intorno al connettore, assicurando così che il cavo possa resistere anche alle peggiori punizioni. È costoso, ma viene supportato dalla garanzia quinquennale di Nomad, a differenza della garanzia limitata di un anno di Apple, che attenua un po’ la spesa.

Alimentatori alternativi

Puoi prendere qualsiasi alimentatore con una porta USB-C e abbastanza potenza, ma assicurati che supporti la tecnologia USB Power Delivery (USB PD) e fai affidamento su marchi affidabili.

è un’ottima alternativa se stai cercando qualcosa di piccolo e conveniente. Grazie alla tecnologia al nitruro di gallio (GaN), questo piccolo caricatore riesce ad essere sia più piccolo che più potente rispetto all’alternativa di Apple. Con una potenza di 30W di USB-C Power Delivery, è più che in grado di gestire le velocità di ricarica più veloci di qualsiasi iPhone sul mercato.

Mamma, senza fili

iPhone su un caricatore MagSafe Andy Boxall/Digital Trends

Per concludere, potresti considerare un pad di ricarica wireless. I caricabatterie wireless ricaricheranno il tuo iPhone a velocità rispettabili, ma sono comunque più lenti rispetto ai caricabatterie cablati presenti nella nostra lista.

La potenza massima che un iPhone può ottenere da un pad di ricarica wireless standard Qi è di 7,5 watt (anche se potrebbe cambiare con l’iPhone 15 di quest’anno che si dice adotterà lo standard Qi2) Tuttavia, potresti voler scegliere un caricatore che possa gestire una potenza superiore per anticipare le capacità future o caricare altri dispositivi non Apple. Il Belkin Wireless Charger da 10W per 25 dollari e l’Aukey Aircore da 15W per 17 dollari sono entrambe ottime opzioni.

Se hai un iPhone 12 o un modello più recente, puoi anche approfittare della funzione MagSafe di Apple, che consente di ottenere velocità di ricarica fino a 15W, il doppio di quanto otterrai da un caricatore non MagSafe.

Brandon Romanchuk/Unsplash

Questi caricabatterie si attaccano magneticamente al retro di un iPhone 12 o più recente e visualizzano un anello animato sullo schermo dell’iPhone per confermare che stai sfruttando le velocità di ricarica MagSafe più veloci.

Stai attento quando acquisti un caricatore MagSafe. Molti produttori di accessori di terze parti hanno aggiunto un anello di magneti a un caricatore Qi standard in modo che si attacchino bene a un iPhone e a volte li pubblicizzano come “compatibili con MagSafe”. Tuttavia, solo i caricabatterie MagSafe genuini certificati da Apple forniranno velocità più rapide di 15W. Sarai a posto se ti attieni a un marchio partner Apple consolidato come Belkin, Mophie o Scosche. Queste aziende vendono anche caricabatterie magnetici Qi regolari, ma sono attente a evitare la parola “MagSafe” per quelli, in modo da essere sempre sicuro di quale stai ottenendo. Cerca di evitare frasi come “compatibile con MagSafe” poiché in genere significa che hanno i magneti, ma non le velocità di ricarica più veloci.

Jesse Hollington / ENBLE

Per la ricarica indipendente, non puoi sbagliare con il caricatore MagSafe di Apple, ma se vuoi ricaricare contemporaneamente gli AirPods e l’Apple Watch, dai un’occhiata al caricatore 3-in-1 BoostCharge Pro di Belkin o al caricatore 3-in-1 Travel di Mophie con MagSafe (riportato sopra).

Puoi anche utilizzare caricabatterie certificati MagSafe con modelli di iPhone più vecchi, ma funzioneranno come qualsiasi altro caricatore compatibile con Qi. Spendere soldi extra è un buon modo per essere pronti quando passi a un iPhone più recente, ma non c’è vantaggio nell’utilizzare un caricatore MagSafe con un iPhone non MagSafe.

Vedi la nostra lista dei migliori caricabatterie wireless per altre ottime opzioni di ricarica wireless. Abbiamo anche un riepilogo dei migliori accessori MagSafe per il tuo iPhone 12, iPhone 13 o iPhone 14, che include caricabatterie e supporti certificati MagSafe, custodie, supporti per auto e persino batterie esterne che possono sfruttare l’attacco magnetico ai modelli di iPhone più recenti.

Consigli finali sulla ricarica

Indipendentemente dal caricatore che acquisti, assicurati di seguire questi consigli sulla velocità e sulla sicurezza:

  • Non ricaricare vicino a un riscaldatore, alla luce diretta del sole o a qualsiasi altra fonte di calore. Temperature più elevate non sono buone per la tua batteria e la ricarica renderà ancora più caldo un iPhone già caldo. Questo può danneggiare il tuo iPhone durante la ricarica e portare a un aumento del tempo di ricarica poiché l’iPhone rallenta l’assunzione di potenza per evitare il surriscaldamento.
  • Puoi sempre mettere il tuo iPhone in modalità aereo per accelerare il tempo di ricarica.
  • In generale, una presa a muro o una ciabatta di alimentazione caricheranno più velocemente rispetto a un computer.