Questo bidone da cucina intelligente vuole mangiare i tuoi avanzi e darli da mangiare alle galline

This smart kitchen bin wants to eat your leftovers and feed them to the hens.

Intorno all’una di domenica mattina, il mio partner si è seduto dritto a letto e ha sussurrato urgentemente: “C’è qualcuno in cucina!” Dopo aver ascoltato sonnolento per qualche secondo il rumore sordo dei colpi, ho risposto: “No, non c’è; è solo il bidone intelligente che sta mangiando un nocciolo di avocado.”

Per la maggior parte delle coppie, questo avrebbe richiesto una conversazione ulteriore di mezza notte, ma per il mio paziente coniuge, la parola “intelligente” era tutto ciò che aveva bisogno di sentire per girare gli occhi e tornare ad addormentarsi con un sospiro.

La macchina rumorosa era il bidone da cucina Mill – un bidone dell’immondizia connesso Wi-Fi di dimensioni normali, dal design elegante, dotato di sensori e un trituratore di cibo di grado industriale. Era incappato (in un grande nocciolo) durante la sua silenziosa attività notturna di mangiare bucce di melone, gusci d’uovo, fondi di caffè, panini al burro di arachidi a metà consumati e ossa di pollo. Per circa nove ore, lavorava per sminuzzare, ridurre, asciugare e disidratare i resti di cibo che avevamo gettato nel bidone alto 27 pollici e largo 16 pollici durante il giorno, trasformandoli in “terreno alimentare” per la mattina successiva.

Bidone da cucina Mill

I vantaggi

  • Aspetto elegante, bidone dell’immondizia molto robusto
  • Facile da usare (finché non si inceppa)
  • Senza cattivi odori
  • Sorprendentemente silenzioso (tranne con i noccioli di avocado)

I svantaggi

  • Nessun cibo per polli… ancora
  • Richiesta sottoscrizione mensile costosa
  • Gestire gli inceppamenti non è divertente

Il concetto qui è simile ai “compostatori” elettrici da banco che potresti aver sentito nominare: dispositivi elettronici che macinano, asciugano e disidratano il cibo non consumato. Ma invece di cercare di trasformarlo in compost da utilizzare nel tuo giardino o per le piante di casa, come fanno quei compostatori, Mill vuole che tu spedisci indietro all’azienda i terreni alimentari che rigurgita ogni mese circa, dove vengono trasformati in alimenti per polli.

O almeno, questo è il piano. Il CEO e co-fondatore di Mill, Matt Rogers, mi dice che stanno ancora lavorando su alcune “attività di R&D e processi regolatori” per la parte dell’alimentazione. Ma l’idea è che “il cibo è molto più prezioso del compost”, dice. “Dovremmo mantenere il cibo come cibo.”

Il Mill ha ridotto il volume dei rifiuti che lasciano la mia casa, occupando meno spazio nella discarica

Non ha torto. Come nei suoi sforzi precedenti (che includono il termostato intelligente Nest Learning), Mill è progettato per affrontare un enorme problema climatico. Questa volta, si tratta degli sprechi alimentari domestici anziché del consumo energetico domestico. “È un problema enorme. Buttiamo via circa il 40% del cibo che coltiviamo, metà dei quali proviene da noi a casa”, afferma.

Di conseguenza, il cibo è l’oggetto più comune nelle discariche, dove rilascia il gas serra metano durante la decomposizione. È un problema globale grande, ma poco discusso, che rappresenta un’enorme sfida da affrontare con un costoso bidone da cucina intelligente. “È un perfetto mix di tecnologia, design e clima”, dice Rogers della nuova invenzione. Mill fornisce un’alternativa se non hai tempo, spazio o competenze per gestire un bidone per il compost, o se hai tutto quanto sopra ma non hai un luogo utile in cui utilizzare il compost.

Gli sprechi alimentari sono un problema nella mia casa, dal dimenticare di mangiare l’insalata di salmone in tempo al trovare una busta di stuzzichini al formaggio stantio sotto il letto di mia figlia. Mill li ha tutti trasformati in terreno alimentare “riutilizzabile”.

Un mulino per il cibo

Ho passato alcuni mesi con il Mill nella mia cucina, e sebbene ci siano buona tecnologia e design, il bidone nella sua forma attuale non è la soluzione per gli sprechi alimentari. È invece un bidone dell’immondizia intelligente molto costoso che ti farà sentire meglio se non puoi / non vuoi compostare o se non puoi fare alcun altro sforzo per ridurre ciò che getti via.

Non puoi acquistare il bidone direttamente. Invece, è un modello di abbonamento, quindi in pratica lo stai affittando. Puoi pagare $396 all’anno ($33 al mese) oppure $45 al mese più $75 per la consegna del bidone (per un totale di $615 per il primo anno). Se prenoti un bidone Mill oggi, Mill mi dice che dovrebbe essere spedito a te entro circa due mesi. Non c’è un impegno di tempo minimo e la tariffa mensile copre tutte le parti, le riparazioni, le sostituzioni e i costi/materiali per la spedizione dei fondi. Non devi spedire indietro i fondi, ma paghi comunque la tariffa mensile in entrambi i casi.

Sebbene il bidone ridurrà la quantità di rifiuti che lascia la tua casa, ci sono soluzioni più economiche per gestire correttamente i tuoi scarti alimentari, incluse una corretta pianificazione dei pasti, bidoni per il compostaggio non elettrici da banco (se non hai dove mettere i tuoi scarti, ci sono organizzazioni che possono utilizzarli) e programmi di compostaggio municipali e privati. Ma il punto di vendita di Mill è la facilità d’uso ed è molto più semplice e meno puzzolente rispetto a quanto sopra menzionato.

Il bidone Mill è facile da usare come un normale bidone da cucina.

Buttare gli avanzi di cibo nel Mill azionato a pedale è facile come buttarli nella spazzatura, ma a differenza di un normale bidone per la spazzatura o di un compostaggio da banco, il Mill non è sporco, non puzza (anche con le bucce di gamberetti dentro per tre giorni) e non attira mai le mosche.

Per me, il principale vantaggio era che dovevo svuotarlo solo circa una volta al mese (un processo facile) e poiché mettevo meno nella mia normale spazzatura, questa usciva meno spesso. Mill ha raccontato di un cliente che ha spedito loro una scatola di 25 libbre di fondi alimentari e ha evitato “8,5 sacchi di spazzatura standard” nella discarica.

Tuttavia, a meno che tu possa compensare il costo pagando per un bidone per la spazzatura più piccolo dal tuo comune, Mill è una soluzione per persone ricche che si preoccupano del pianeta. Noi che ci preoccupiamo del pianeta ma non possiamo permetterci $33 al mese per un modo più comodo per fare del bene e non possiamo recuperare alcun costo riducendo le dimensioni del nostro bidone per la spazzatura continueremo a mettere gli avanzi di cibo nel congelatore e a fare pressioni sul consiglio locale per un miglior compostaggio comunitario.

Henrie non era del tutto sicuro di cosa pensare del Mill.

Una soluzione per un problema che non dovremmo avere

Non dovremmo sprecare il cibo, eppure lo facciamo. La mia famiglia di quattro persone spreca una quantità inaccettabile a causa di orari impegnati, mangiatori esigenti e un frigorifero troppo grande che nasconde gli avanzi finché non se ne vanno da soli.

Avere galline e un coniglio ci permette di dare una destinazione felice ai freschi scarti di verdure e frutta. Ma c’è una lunga lista di cose che le galline non possono mangiare, tra cui avocado, patate, cipolle, fondi di caffè e qualsiasi cosa in burro, olio o sale (quindi la maggior parte di ciò che cucino).

Tuttavia, il Mill può mangiare tutte queste cose, il che mi ha reso scettico su come Mill Industries trasformerà questi fondi alimentari in cibo sano per le galline delle fattorie locali. Secondo Mill, i fondi passano attraverso diversi passaggi di lavorazione per renderli sicuri per le galline. “Siamo in grado di testarli e miscelarli per ottenere gli ingredienti nutrienti giusti”, afferma Rogers.

Ma si scopre che questa è una cosa che in realtà non hanno ancora fatto, almeno al di fuori delle fasi di ricerca. Volevo provare il loro cibo per galline con le mie galline e sebbene Rogers mi abbia detto che potevo dar loro direttamente i fondi, l’azienda sta ancora “lavorando per trasformarli in un ingrediente sicuro per l’alimentazione delle galline”.

Come stanno le cose, il Mill è fondamentalmente un compattatore di rifiuti ingloriato per il quale paghi mensilmente il privilegio di utilizzarlo.

Per creare cibo per qualsiasi creatura, hai bisogno dell’approvazione della Food and Drug Administration e della versione per gli animali, l’Association of American Feed Control Officials (AAFCO). Poiché nessuno ha mai prodotto cibo commerciale per galline dagli avanzi domestici prima (è stato fatto con avanzi di ristoranti e negozi di alimentari), Mill ha bisogno dell’approvazione per il suo processo.

Anche se non è ancora pronto, l’azienda si sta avvicinando. Questa settimana, AAFCO ha approvato una nuova definizione per gli ingredienti del mangime per animali a base di cibo domestico essiccato e recuperato. Ci sono ancora altre formalità regolamentari da superare, ma la portavoce di Mill, Molly Spaeth, mi dice: “Ci aspettiamo che le due votazioni procedurali aggiuntive siano completate entro gennaio 2024 al più tardi. Abbiamo già iniziato la produzione di mangime per polli e stiamo distribuendo a scopo di ricerca e sviluppo fino a quando non otterremo la completa autorizzazione a gennaio”.

Non sono intimamente familiare con i processi regolatori per il cibo degli animali, ma al momento il prodotto di Mill non soddisfa la sua promessa principale di trasformare i tuoi scarti alimentari in mangime per polli commerciale. Fino a quando non sarà una soluzione provata, cioè fino a quando le galline saranno felici, è essenzialmente un semplice compattatore di rifiuti che paghi mensilmente per poter utilizzare.

Il secchio per macinare di grado industriale è il cuore del Mill. Si adatta nella parte superiore del bidone.

Un bidone da cucina più intelligente

A parte le galline affamate, come cestino smart per i rifiuti, il Mill funziona bene. Mi ha reso più facile smaltire i miei scarti alimentari rispetto ai miei timidi tentativi di compostaggio (che non è così semplice come sembra), e mi sono sentito meno in colpa nel gettare gli avanzi dal mio piatto o dal tagliere lì dentro anziché buttarli nel bidone destinato alla discarica.

L’elenco dei cibi che il bidone non può accettare è significativamente più piccolo rispetto alle cose che le mie galline non possono mangiare: non dovresti mettere ossa grandi, gusci duri, bucce di mais, cibo marcio o quantità copiose di zucchero come una torta intera (chi butta via una torta intera?!). C’è un pratico elenco di cosa fare e cosa non fare che si attacca magneticamente al bidone.

A differenza della maggior parte della tecnologia nella mia casa intelligente, il Mill richiedeva una minima attenzione. Aprilo con il pedale, metti i rifiuti alimentari dentro, il coperchio si blocca alle 10 di sera ogni notte e inizia la lunga macinazione (puoi regolare l’ora di inizio nell’applicazione correlata). L’installazione è stata semplice come aprire la confezione, inserire il secchio e il grande filtro al carbone, e collegarlo alla presa di corrente, anche se ho avuto bisogno di aiuto poiché l’intero marchingegno pesa ben 50 libbre.

PRIVACY DEI DATI SMART HOME: Mill Kitchen Bin

Portare dispositivi connessi nella tua casa comporta anche preoccupazioni su come i dati che raccolgono siano protetti. La ENBLE chiede a ogni azienda dei prodotti smart home che recensiamo quali salvaguardie ha in atto per i tuoi dati.

Devi registrarti per un account per utilizzare il Mill e fornire il tuo nome e la tua email. Se scegli di inviare i resti di cibo (che è opzionale), l’azienda setaccia i tuoi rifiuti per rimuovere eventuali contaminanti. Mill afferma che il dispositivo e l’applicazione raccolgono dati diagnostici necessari per il funzionamento. Questi includono dati provenienti dai sensori interni che misurano umidità, temperatura, peso, presa e scarico dell’aria, macinatore e velocità della ventola.

Mill afferma di raccogliere anche dati sull’utilizzo del dispositivo, come quando il coperchio viene aperto o chiuso, il peso della materia messa nel secchio, l’umidità all’interno del bidone, se è collegato a Internet, quanto tempo il bidone funziona ogni volta che funziona (per modellare il consumo energetico), a che ora il bidone funziona e se il bidone si è bloccato.

Non è possibile scegliere di non condividere questi dati, ma Mill afferma che sono protetti “utilizzando protocolli standard del settore sia durante il transito che a riposo”. Mill cancellerà i tuoi dati su richiesta.

Devi connettere il bidone a Internet per configurarlo, ma dopo, una connessione non è necessaria per far funzionare il bidone. Mill afferma di non vendere dati di utilizzo o utente, ma condividerà “dati aggregati con determinati partner e potrebbe divulgare informazioni personali secondo i termini della sua Informativa sulla privacy.

L’utilizzo del bidone con la sua applicazione per smartphone companion richiedeva di configurare un account con il mio indirizzo email. Poi l’ho associato tramite Bluetooth e l’ho collegato al mio Wi-Fi. L’app può inviare notifiche push quando il bidone è pieno e se ci sono problemi, ed è anche lì che ho potuto impostare l’ora in cui iniziare la macinazione. Consiglia le 22:00, e mi sono spaventato quando una sera guardavo la TV in salotto e il bidone ha fatto un forte rumore di sblocco del coperchio. Il processo di macinazione in sé, tuttavia, è sorprendentemente silenzioso (a parte i noccioli di avocado).

Il bidone non deve essere online tutto il tempo e non è necessaria la connettività per utilizzarlo. I sensori integrati che rilevano il peso, l’umidità e l’umidità funzionano utilizzando algoritmi a bordo dispositivo per determinare quanto tempo macinare e asciugare gli avanzi di cibo e non dipendono da una connessione cloud. Tuttavia, la connettività aiuta a tenere traccia del tempo necessario per automatizzare i cicli di disidratazione e consente aggiornamenti del firmware e modifiche agli algoritmi.

Mentre stavo testando il bidone, ha ricevuto un aggiornamento che ha ridotto il tempo di asciugatura di circa un’ora, terminando intorno alle 6 del mattino invece delle 7. Mill monitora anche cose come lo stato del filtro al carbone per inviarne automaticamente uno nuovo e offre suggerimenti per la risoluzione dei problemi nell’app se si verifica un blocco.

Led discreti sul coperchio in finto legno del bidone ti dicono cosa sta facendo: macinando, mescolando, bloccato e caldo o pronto per essere svuotato. Puoi premere e tenere premuto il suo singolo pulsante fisico per sbloccarlo mentre sta lavorando per aggiungere avanzi extra, anche se questo processo richiedeva un po’ più di tempo del necessario quando ti trovi a preparare la colazione.

Di solito i residui alimentari assomigliano alla terra, ma quando il bidone si è bloccato, Mill mi ha detto di metterli a bagno per cercare di liberarli. La fanghiglia risultante era così immobile che ho dovuto rimandare il secchio a Mill per risolvere il problema.

Quando il Mill si è bloccato, ho scoperto un altro icona LED – due punti rossi lampeggianti. Questa è stata la mia peggiore esperienza con il bidone e i passaggi di risoluzione dei problemi che l’app mi ha fatto fare per cercare di risolverlo erano appiccicosi, disgustosi e infruttuosi. Alla fine, Mill mi ha spedito un nuovo secchio (la parte rimovibile, non l’intero bidone) e mi ha chiesto di rimandare il mio indietro per “un esame”, un processo incluso nella garanzia del prodotto.

Secondo Spaeth, Mill ha determinato che il blocco è stato probabilmente causato dall’aggiunta di un mucchio di bietole vecchie sopra a un secchio quasi pieno di avanzi di cibo troppo disidratati, causando la formazione di residui sul fondo che si sono trasformati in cemento. Quell’aggiornamento del firmware che è arrivato qualche settimana dopo e che ha regolato il tempo di asciugatura è stato progettato per correggere questo problema in modo da non trasformare gli avanzi di cibo in polvere. Ma l’esperienza del blocco è stata così disgustosa che se avessi pagato per il servizio, l’avrei cancellato immediatamente.

Fortunatamente, una volta finiti i giorni bui del blocco, svuotare il bidone e spedire i residui a Mill era semplice. Tutto ciò di cui hai bisogno per farlo è incluso nel prezzo dell’abbonamento mensile. Ho semplicemente programmato la mia persona di consegna delle poste per ritirare la scatola preetichettata alla sua prossima visita utilizzando l’app di Mill. Questo significa che non è necessario un camion extra per raccogliere la mia scatola e i miei due mesi di rifiuti alimentari – che, basandosi sul numero di viaggi in meno al carrello della spazzatura che ho fatto, avrebbero occupato circa quattro sacchi di spazzatura su un camion per i rifiuti diesel – si adattavano in una scatola più piccola del mio ultimo pacchetto di Amazon e pesavano poco più di 8 libbre.

Svuotare il bidone Mill quando non era bloccato era davvero semplice e sicuramente meno puzzolente che portare fuori la spazzatura normale.

Secondo il rapporto inviatomi da Mill dopo aver processato i miei rifiuti (non una frase che un recensore tecnico si aspetta mai di scrivere), ho potenzialmente risparmiato -27 kg di emissioni equivalenti di CO2 utilizzando il bidone. Questo include il bilanciamento dell’uso di energia del bidone e l’impronta di spedizione. Questo rapporto di impatto è simile al rapporto domestico inviato da un termostato Nest che stima l’energia risparmiata. Questo tipo di rinforzo positivo è stato dimostrato essere utile per aiutare le persone a cambiare le loro abitudini. Per Rogers, è qui che vede il potenziale successo di Mill, con la modifica fondamentale dei comportamenti quotidiani delle persone.

Il rapporto di impatto di Mill ha detto che i miei 8,2 libbre di rifiuti alimentari hanno salvato l’equivalente di non bruciare 31 libbre di carbone. L’azienda utilizza una valutazione del ciclo di vita per calcolare l’impatto complessivo di ogni parte del suo processo.

Come è attualmente, però, questo prodotto sembra più una prova di concetto. Alla fine, lo spreco di cibo è un problema troppo grande per essere risolto da una startup della Silicon Valley da sola. Le soluzioni devono provenire dai comuni. Circa il 5 percento delle città degli Stati Uniti ha attualmente un programma di bidoni verdi per il cibo, qualcosa che è più comune ma ancora non diffuso in Europa. Anche quando i bidoni di Mill a 400 dollari l’anno riescono a chiudere efficacemente il ciclo alimentare dei nutrienti producendo cibo per polli commerciali, abbiamo bisogno di soluzioni locali migliori. Se Mill continua a spedire rifiuti in tutto il paese, allora le accuse di greenwashing iniziano a diventare credibili.

Rogers riconosce questo e chiarisce che il modo in cui Mill sta iniziando non è il modo in cui intende crescere. Mill si è già alleato con diverse città e ha piani per altre. La soluzione attuale di Mill non è perfetta, ma offre un’alternativa potenziale ai sistemi esistenti che fanno troppo poco. Se Mill può espandersi per fornire un’infrastruttura valida a livello locale – dove i miei avanzi di cibo vengono consegnati a un centro di lavorazione locale e il cibo per polli risultante va alle fattorie vicine, sembra un vantaggio per entrambe le parti.

Ma è un grande “se”. Al momento, i miei avanzi di cucina volano per circa 3.000 miglia dalla Carolina del Sud all’unico impianto di alimentazione di Mill a Mukilteo, nello stato di Washington, e finora nessun pollo locale ha consumato un chicco.

Il Mill (che dovrebbe essere usato solo al chiuso) è un pezzo di tecnologia ben progettato che riduce significativamente il volume di rifiuti che escono da casa mia. Ma non risolverà da solo il problema degli sprechi alimentari.

La domanda da “un milione” di dollari

Mi è piaciuto usare il Mill – mi piace come si presenta, e la promessa di comodità si è realizzata – ma non pagherò $33 al mese per esso, e dubito che ci siano molte persone che lo faranno. È meglio che buttare il cibo inutilizzato nel bidone normale o nel macinino? Sì. Almeno, a parte il mangime per polli, il bidone Mill riduce drasticamente il volume dei rifiuti che escono da casa mia, riducendo così lo spazio occupato nella discarica e nel grande camion della spazzatura a diesel.

Ma questo non è abbastanza convincente per la maggior parte delle persone per investire mensilmente in un bidone da cucina intelligente. Non è come avere uno sconto del 15% sulla bolletta dell’energia, come promette il Nest, che è già abbastanza difficile da convincere per un dispositivo che costa la metà di questo bidone.

L’esperienza mi ha reso più consapevole di quanto sprechiamo cibo. Ma anziché pagare per un dispositivo di lusso per risolvere quel problema, sono determinato a fare un lavoro migliore nella pianificazione dei pasti e nel mangiare gli avanzi in modo tempestivo.

Se la promessa che gli avanzi diventino mangime per polli si concretizza e se Mill può espandersi a tal punto che i comuni offrano questi bidoni ai contribuenti gratuitamente o a costi ridotti, simili a come le compagnie energetiche offrono sconti sui termostati intelligenti, vedo un maggior valore. Se riescono anche ad eliminare il problema della spedizione nazionale, sarebbe ancora meglio. Ma oggi, sembra una soluzione troppo complicata per un problema enorme che non avrà un impatto su poche migliaia di persone che possono permettersi il privilegio di sentirsi migliori riguardo alla gestione dei loro rifiuti.

Foto e video di Jennifer Pattison Tuohy / The ENBLE

Accetto di continuare: Mill Kitchen Bin

Ogni dispositivo intelligente richiede ora di accettare una serie di termini e condizioni prima di poterlo utilizzare – contratti che nessuno legge realmente. È impossibile per noi leggere e analizzare ogni singolo di questi accordi. Ma abbiamo iniziato a contare esattamente quante volte devi cliccare su “accetto” per utilizzare i dispositivi quando li recensiamo, poiché questi sono accordi che la maggior parte delle persone non legge e sicuramente non può negoziare.

Devi registrarti per un account Mill utilizzando un indirizzo email per utilizzare l’app Mill (Android o iOS) e accettare quanto segue:

  • Informativa sulla privacy
  • Termini di servizio

In totale, l’utilizzo di Mill richiede due accordi obbligatori.